ORCHESTRA RAI: JAMES CONLON INTERPRETA “LA SIRENETTA” DI ZEMLINSKY

ORCHESTRA RAI: JAMES CONLON INTERPRETA

LA SIRENETTA DI ZEMLINSKY

 

Venerdì 2 novembre all’Auditorium Rai di Torino e in diretta su Radio3

Replica sabato 3 novembre

Da decenni la riscoperta di lavori meno noti di compositori perseguitati e oscurati dal nazismo rappresenta per James Conlon una vera e propria missione. Per il suo terzo concerto consecutivo nella stagione 2018/2019  dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, in programma venerdì 2 novembre alle 20.00 (turno blu) all’Auditorium Rai “Arturo Toscanini” di Torino e in diretta su Radio3, il Direttore principale propone la fantasia per orchestra Die Seejungfrau (La Sirenetta), opera di un autore “degenerato” divenuto un punto fermo nella sua carriera artistica: Alexander von Zemlinsky. Maestro, amico e cognato di Arnold Schönberg, ebreo della diaspora emigrato dall’Austria verso l’America nel 1938, Zemlinsky compose Die Seejungfrau fra il 1902 e il 1903 ispirandosi alla nota fiaba di Andersen. «Nelle vicende dell’ondina che vuole farsi donna per un amore impossibile – afferma Conlon – il compositore probabilmente rispecchiò il tortuoso legame con Alma Schindler, che lo abbandonò per Mahler. La musica, godibilissima e che risente ancora di influenze romantiche, delinea un personaggio tormentato, la cui vita è trasformata in purgatorio dall’ingiustizia». Nel 1905 Zemlinsky ne diresse la prima esecuzione a Vienna, ma fu talmente schiacciato dalla grandezza del Pelleas und Melisande di Schönberg, presentato nella seconda metà della serata, da perdere interesse per la sua stessa opera.

Completa il programma la Sinfonia n. 9 in mi bemolle maggiore op. 70 di un altro musicista a lungo osteggiato dalla propaganda di regime: Dmitrij Šostakovič. Scritta nell’agosto del 1945 per celebrare la vittoria di Stalin sul nazismo, la partitura si distingue dai toni epici e nazionalistici delle due sinfonie precedenti per la sua scrittura leggera e scanzonata, di piacevole taglio neoclassico, che gli attirò non pochi malumori, soprattutto tra le alte personalità del regime sovietico.  

Il concerto è replicato a Torino sabato 3 novembre alle 20.30 (turno rosso).

Le poltrone numerate da 30 a 15 euro (ridotto giovani under 35) sono in vendita sia online sia presso la biglietteria dell’Auditorium Rai. Un’ora prima dei due concerti sono messi in vendita gli ingressi non numerati a 20 e 9 euro.

Informazioni: 011.8104653 – biglietteria.osn@rai.it – www.osn.rai.it

Vito
Follow Me

Vito "Nik H." Nicoletti

Editor in Chief at Voce Spettacolo
Vito "Nik Hollywood" Nicoletti è Caporedattore di Voce Spettacolo. Si laurea in Giurisprudenza.
Allievo esperto di Kung Fu
Vito
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

13 + 6 =