Orlando Bloom perde il cane e si tatua il suo nome sul cuore

Duro colpo al cuore per l’attore Orlando Bloom, 43 anni: il suo amato cagnolino Mighty è morto. Dopo una lunga settimana di ricerche e manifesti appesi con la foto del suo barboncino toy, con tanto di numero di telefono e generosa ricompensa di $ 5.000 (euro 4.356) promessa a chi l’avesse ritrovato, l’attore conferma che il suo amato cagnolino lo ha lasciato per sempre. E lo comunica attraverso i social a tutti i suoi followers, tra scatti di loro insieme con dediche speciali e un video: con un gesto d’amore incondizionato l’attore si fa tatuare il nome del suo cucciolo, Mighty, sul petto, all’altezza del cuore, in segno di memoria e tanta sofferenza.

L’attore dei Pirati dei Caraibi – che tra pochi giorni diventerà padre –  era molto legato al suo cane, tanto da portarlo sempre con sé in giro per il mondo tra sfilate e party.

“Ho pianto più di quanto pensassi fosse possibile” rivela su Instagram in una lunga lettera di addio al cane. Ha fatto tutto il possibile per ritrovarlo, ma purtroppo le ricerche sono state vane.

“Sono sicuro che mi abbia osservato da lassù mentre fischiavo in ogni cortile (per cercarlo), sapeva che stavo facendo tutto il possibile per rispettare il nostro legame. Era più che un compagno. Era sicuramente una connessione divina. Mi dispiace. Ti amo…”

Walter Nicoletti
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno × 1 =