PAOLA PEREGO: “In tv? Ero imbottita di farmaci”

Da tempo sono all’ordine del giorno i problemi di salute che Paola Perego ha dovuto affrontare nel corso degli anni. Ansie, tremori e nervosismo: tutte disabilità che hanno avuto ripercussioni sia sul posto di lavoro che nella sua vita privata. Paola Perego, però, oggi non vuole più nascondersi. Vuole che tutti siano al corrente delle difficoltà che ha dovuto affrontare. Lo ha fatto di recente in “Dietro le quinte delle mie paure”, libro autobiografico in cui ha parlato a cuore aperto con i suoi fan, e lo ha fatto anche in “Io e te”, la trasmissione pomeridiana di Rai Uno che è condotta da Pierluigi Daco. In questo contesto, Paola Perego si è lasciata andare ad alcune rivelazioni che hanno scosso il cuore del pubblico.

“Mi sono resa conto che io indossavo la maschera della conduttrice – esordisce la Perego -. Ero impeccabile ma nascondevo troppe fragilità”. Forti e incontrollati attacchi di panico sono stati dei momenti molto difficile da controllare e, soprattutto, da combattere. “Non potevo andare in onda in quelle condizioni. Ogni volta che andavo in tv mi imbottivo di farmaci. Ecco perché tutti mi dicevano che ero algida e frigida. Non ero io, ma le medicine avevano preso il controllo delle mie emozioni – aggiunge -. Questa, per me, è un’esperienza che ho sempre voluto vivere in maniera intima e privata, ma ho capito che non era la strada giusta per affrontare il problema”. Proprio perché la Perego voleva combattere le sue paure ha deciso di lasciare la sua testimonianza in un libro. “Quella è una parte del mio vissuto. Ho dovuto farlo”.

L’intervista che ha svolto su Rai Uno non si è di certo fermata qui. Incalzata dal conduttore, Paola Perego ha esplorato non solo le sue condizioni di salute, ma ha gettato uno sguardo anche sulla sua vita privata. “Non potevo fare la doccia o dormire se non c’era qualcuno in casa con me – racconta -. Mio marito Lucio è stato di grande supporto, una persona estremamente sensibile”. I due sono sposati dal 2011 e hanno un rapporto molto solito che ha superato persino i problemi di Paola Perego. “Non è stato facile, almeno non all’inizio. Ma lui non si è tirato indietro. È metodico e orgoglioso, mentre io sono il contrario di tutto. Ci siamo mandati molte volte a quel paese”. Sudore, tremori e battito accelerato: questi sono i sintomi del disagio che la Perego ha vissuto sulla sua pelle. “Nel momento in cui avevo la sensazione di aver toccato il fondo mi rendevo conto di non averlo neanche lentamente raggiunto”. Ma dalle sue dichiarazioni, emergono sensazioni positive. Pare che la Perego ora ha tutto sotto controllo.

Walter Nicoletti
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciotto + 14 =