I premi più importanti del Sindacato dei Giornalisti Cinematografici sono andati quest’anno ai documentari coprodotti da Rai Cinema. Un riconoscimento alla politica di investimento produttivo e creativo che Rai Cinema segue e incrementa da anni, con un’attenzione sempre maggiore ai registi e alle produzioni del cinema del reale.

La botta grossa di Sandro Baldoni per il ‘Cinema del reale’, La lucida follia di Marco Ferreri di Anselma Dell’Olio per il ‘Cinema’, e Pino Daniele – il tempo resterà di Giorgio Verdelli per lo ‘Spettacolo’ sono i film vincitori dei Nastri d’Argento Documentari – 2018.

E inoltre un Premio Speciale, tra i 100 titoli entrati quest’anno in selezione, è andato a Dieci Storie proprio così di Emanuela Giordano e Giulia Minoli e una menzione d’onore a Ermanno Olmi per Vedete, sono uno di voi.  Infine una menzione anche a Lorello e Brunello di Jacopo Quadri, premiato a Torino con il ‘Premio Cipputi’e appena proposto al Festival di Berlino.

Follow Me

Vito "Nik H." Nicoletti

Editor in Chief at Voce Spettacolo
Vito "Nik Hollywood" Nicoletti è Caporedattore di Voce Spettacolo. Si laurea in Giurisprudenza.
Allievo esperto di Kung Fu
Vito
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

otto − sei =