Rai Premium: in prima visione assoluta le avventure di “Allmen”

Rai Premium (canale 25 del digitale terrestre) trasmette in prima visione assoluta i film della serie “Allmen”. In onda il martedì, dall’11 agosto alle 21.20, tre avventure con protagonista il nobile dandy “decaduto” Johann Friedrich von Allmen.

Nato dalla penna dello scrittore svizzero Martin Suter, pubblicato in Italia da Sellerio, von Allmen si può definire l’ultimo dei nobili “corsari”.
Dopo aver dilapidato l’intero patrimonio familiare, decide di dar vita, assieme al suo maggiordomo Carlos, ad una semplice e particolare idea imprenditoriale: creare un’azienda che si adoperi nella sostituzione di opere d’arti originali con delle meravigliose copie.

Nel primo film, “Allmen e le libellule”, il nostro nobile furfante è alle prese con una serie di guai finanziari che possono risolversi con la nascita della nuova società. Assieme al suo maggiordomo cerca di mettere in pratica il loro primo colpo, rubare cinque opere d’arte.

Nel frattempo, notoriamente sensibile al fascino femminile, conosce la figlia di un grosso magnate americano. L’appuntamento del 18 agosto è con “Allmen e il diamante rosa”. L’agenzia del nobile ecaduto ha come nuovo incarico la ricerca del famoso diamante rosa. Tra rocambolesche avventure e scambi internazionali anche questa volta Allmen riesce nella sua principale impresa, guadagnare il più possibile e riuscire a spassarsela.

Terzo ed ultimo capitolo, il 25 agosto, “Allmen e le dalie”. La Allmen International Inquiries, il cui motto è The Art of Tracking Art, viene ingaggiata per ritrovare il quadro Dalie di Fantin-Latour. Il quadro si trovava in una stanza poco utilizzata della suite occupata da Dalia Gutbauer, una vecchia signora da poco scomparsa. Il furto non può essere
denunciato alla polizia perché il quadro risulta anch’esso scomparso da anni, sempre per furto.

Allmen è una produzione tedesca interpretata da Heino Ferch, Samuel Finzi e Andrea Osvart. La regia dei tre film è di Thomas Berger.

Walter Nicoletti
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 × due =