Rita DALLA CHIESA torna in tv con “IERI OGGI ITALIANI” di Maurizio COSTANZO

La storia, il costume e la società del Paese – con rari documenti d’epoca e molti ospiti in studio – sono il cuore del nuovo programma di Retequattro ideato da Maurizio Costanzo – “Ieri Oggi Italiani” – al via dal 19 marzo, per otto appuntamenti, in onda ogni lunedì, in seconda serata.

 

La produzione, a cura di Alessandro Banfi per Videonews, segna il ritorno alla conduzione di un volto storico della rete diretta da Sebastiano Lombardi: quello di Rita Dalla Chiesa (primogenita del Generale Carlo Alberto), il cui debutto tv risale agli Anni 80, per una carriera che l’ha vista a lungo impegnata in Mediaset e in Rai.

 

La parte storica di “Ieri Oggi Italiani”, inoltre, è affidata al giornalista e scrittore Roberto Olla, più volte premiato per i suoi lavori televisivi e documentaristici, attuale collaboratore del Tg5 ed in passato in Rai (da Chi l’ha visto al Tg1, fino a La grande storia).

 

Nel corso delle puntate, ognuna dedicata ad un tema – la famiglia, lo sport, il cibo, la politica, la televisione, il cinema, l’amore, la musica – Rita Dalla Chiesa, con lo stile consueto, ripercorre il passato mettendo in luce i fatti più importanti che hanno segnato l’Italia del ‘900 e del nuovo Millennio.

 

La presenza di Maurizio Costanzo, infine, non si limita ad una supervisione deluxe di “Ieri Oggi Italiani”, ma lo vede intervenire in prima persona per raccontare un ricordo personale legato all’argomento al centro della serata.

Walter Nicoletti
Follow Me

Walter Nicoletti

Founder at Voce Spettacolo
Walter Nicoletti fonda Voce Spettacolo nel 2011. Si laurea in Giurisprudenza. In qualità di Attore lavora in fiction televisive, film italiani ed internazionali. Nel 2016 produce TEK, primo cyberpunk western italiano. Nel 2018 produce MIA selezionato da Rai Cinema. E' portavoce italiano del "60th Anniversary of Foreign Language Film" by TheOscars® (2017) e della Notte degli Oscar® di Londra (2018).
Walter Nicoletti
Follow Me
Pubblicato in Tv

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sei + tre =