“Scomparsa” è la nuova fiction di Rai 1 realizzata da Endemol Shine Italy per Rai Fiction con Vanessa Incontrada e Giuseppe Zeno, ambientata a San Benedetto del Tronto, nelle Marche. Dodici episodi da 50 minuti – sei prime serate – dirette da Fabrizio Costa e scritte da Peter Exacoustos e Maddalena Ravagli.

È primavera a San Benedetto del Tronto, perla della Riviera delle Palme affacciata sull’Adriatico, e la cittadina si sta preparando all’avvio della stagione estiva, godendo ancora di quella placida tranquillità che precede l’arrivo dei turisti. È qui che si è da poco trasferita da Milano la psichiatra Nora Telese (Vanessa Incontrada) insieme alla figlia adolescente Camilla (Eleonora Gaggero). Le due sono legate da un rapporto speciale, fatto di confidenza e complicità, anche dato dal fatto che
Nora ha cresciuto sua figlia completamente da sola. La nuova vita nella cittadina marchigiana procede molto serenamente e madre e figlia sembrano essersi ben inserite nella comunità locale. Nora sta avendo modo di farsi conoscere per le sue qualità di psichiatra, e Camilla ha trovato in Sonia (Pamela Stefana), sua compagna di liceo, un’amica unica e speciale. Entrambe sedicenni, belle e piene di entusiasmo per la vita, le due ragazze hanno però caratteri molto diversi. Mentre Sonia è più smaliziata, una ribelle in perenne conflitto con i genitori, Camilla è una ragazza con la testa sulle spalle, che ancora racconta tutto a sua madre e che apparentemente non ha segreti.

Una figlia di cui una madre può fidarsi ciecamente. È un sabato sera di maggio quando le due amiche si recano insieme alla festa del loro liceo. La mattina dopo Camilla e Sonia non sono ancora tornate a casa, i loro telefonini sono irraggiungibili. Sembrano essere sparite nel nulla. Potrebbe sembrare solo il colpo di testa di due adolescenti che hanno mentito ai genitori per passare la notte fuori, fino a quando la borsa di Camilla viene ritrovata in un campo, diversi chilometri fuori San Benedetto.
Che fine hanno fatto le ragazze? Cosa è successo durante quella notte? La procura apre un fascicolo di scomparsa. Delle indagini si prende carico il Vice questore aggiunto della Polizia locale, Giovanni Nemi (Giuseppe Zeno), un uomo che si trova per la prima volta ad affrontare un’indagine che rapidamente diventa molto complessa proprio in un momento difficile della sua vita. Sua moglie Annalisa (Elisabetta Pellini), infatti, l’ha lasciato solo con il figlio Lorenzo (Niccolò Calvagna), un bimbo molto sensibile e profondamente turbato dall’abbandono della madre.

La preoccupazione di Nora aumenta con il passare delle ore, ma la donna, anche se sconvolta, s’impone di restare lucida e di cercare insieme a Giovanni di ricostruire il percorso delle due ragazze a partire da quella festa: chi le ha viste durante quella notte? Dove erano dirette dopo aver lasciato la festa? È iniziando la sua ricerca che Nora scopre la lunga catena di bugie che sua figlia le ha detto. I racconti che sente su Camilla sembrano non corrispondere alla figlia responsabile e matura che lei conosce e di cui si fida. L’adolescenza, Nora lo sa bene visto il suo lavoro, è una linea d’ombra, si varca un giorno all’improvviso e niente è più come prima. La donna pensava che a lei e a sua figlia questo non potesse succedere. E invece è successo. Camilla le ha mentito per fare qualcosa che l’ha portata via. Qualcosa che, insieme a Giovanni Nemi, deve riuscire assolutamente a capire. Ed è grazie a lui, che le resta costantemente accanto, che non si lascia andare al panico e alla
disperazione, ma prosegue con determinazione alla ricerca della verità. L’intera comunità di San Benedetto, scossa dalla scomparsa delle due ragazze, si mobilita per le ricerche. Inevitabilmente il mondo dei giovani e quello degli adulti della piccola cittadina turistica viene coinvolto nella ricostruzione degli eventi, così come il rapporto genitori/figli, con tutte le sue sfide e contraddizioni.

Molti sanbenedettesi, con il passare dei giorni, vengono ascoltati dalla polizia, per cercare di trovare indizi e particolari utili. Dai genitori di Sonia, Fausto e Marianna Iseo (Luigi Di Fiore e Lorenza Tessari), che gestiscono un hotel sul Lungomare delle Palme e che sono naturalmente sotto shock per la scomparsa della figlia, a Ugo Turano e la moglie Olga (Alberto Molinari e
Euridice Axen), lui farmacista e sponsor della squadra di pallavolo in cui giocano le due ragazze e lei proprietaria di una boutique del centro. Anche gli adolescenti della cittadina vengono coinvolti: da Arturo Trasimeni (Saul Nanni), un ragazzo che frequenta cattive compagnie e che è stato visto alla festa insieme a Camilla, a Luca Rebeggiani (Federico Russo), ragazzo benestante e viziato, figlio dei proprietari di un noto stabilimento balneare della zona, ad Andrea Pasini (Romano Reggiani), che la notte della scomparsa aveva accompagnato le due ragazze alla festa, figlio del Prof. Pasini (Michele De Virgilio) primario di chirurgia. Molti inoltre, preoccupati per le due giovani, decidono di dare una mano. Davide Giuliani (Simon Grechi), migliore amico di Giovanni e maestro di windsurf, si dà da fare come volontario nella protezione civile mentre la moglie Monica
(Clotilde Sabatino) è troppo presa dalla sua campagna elettorale per diventare sindaco di San Benedetto. La giovane speaker radiofonica Arianna (Germana Botta) lancia un appello su un’emittente locale per avere notizie di Sonia e Camilla, la ragazza inoltre è figlia di una sensitiva, Gilda (Sandra Ceccarelli), convinta di essere in contatto con le ragazze. Anche il giovane Amir (David Sef), proprietario di un ristorante etnico, fornirà alcuni indizi utili alle indagini a Giovanni Nemi e all’ispettore di polizia Nicola Balestri (Luigi Petrucci), suocero del giovane marocchino.

Poche ore dopo la scomparsa, la notizia inizia ad interessare anche la stampa nazionale, e da Roma arriva un giovane giornalista, Giancarlo Ferrari (Marco Cocci). Con il passare dei giorni, i tasselli mancanti iniziano a comporre un quadro sconcertante sulla dinamica di quella notte. È una corsa contro il tempo, una ricerca disperata che porterà a galla
relazioni clandestine e segreti inconfessabili, nascosti sotto la tranquillità e l’apparente monotonia
della vita di una cittadina di provincia.

Follow Me

Walter Nicoletti

Founder at Voce Spettacolo
Walter Nicoletti è un produttore, filmmaker, attore e fonda Voce Spettacolo nel 2013. Laureato in Giurisprudenza. E' portavoce italiano della Notte degli Oscar® - European Oscar Party (2018-2019).
Walter Nicoletti
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

venti − sette =