7

 

Il nostro redattore Vito “Nik Hollywood” Nicoletti ha intervistato Damiana per voi lettori.

Ciao Damiana! E’ un vero piacere ospitarti sul nostro portale. Iniziamo dalla prima domanda. Un bel tuffo nel passato. Da bambina cosa sognavi di fare?
Grazie a voi! Il piacere è tutto mio! Dunque, da piccola sognavo di fare il veterinario! Ho una grande, spasmodica, passione per gli animali, li amo profondamente fin da bambina. La mia “missione” era quella di proteggerli e salvarli, fortunatamente poi la mia vita ha cambiato strada visto che oggi ho paura anche degli aghi! Però non ho mai abbandonato la mia “missione”, solo che mi limito a sostenere chi li difende, come l’OIPA (Organizzazione Internazionale Protezione Animali) e a fare quello che è in mio potere, amando il mio cane e provando ad intraprendere un percorso vegan, e non mi riferisco solo a una dieta alimentare veggie (non ancora vegana) ma proprio ad uno stile di vita! Non ci sono animali di serie A e di serie B, in fondo, se dovessimo cacciare noi stessi per procurarci della carne da mangiare, non so quanti sarebbero in grado di uccidere… Ovviamente rispetto chi non la pensa come me.

Damiana Fiammenghi, romana di nascita, ma abruzzese d’origine. Un po’ di Abruzzo nella tua vita c’è?
Abruzzo, forte e gentile! Caspita se c’è! In realtà le mie origini sono molto radicate in me. Mia mamma è abruzzese e credo di aver preso parecchio da lei. Non ho mai smesso di andare nella mia casa in Abruzzo, a Sante Marie (AQ) alla quale sono molto legata. Ho bellissimi ricordi che mi legano a quel posto: l’infanzia, l’adolescenza, i miei nonni, la mia famiglia. E’ il mio rifugio. Adoro immergermi nella natura, nei suoi rumori, nei suoi profumi.. in quella pace ho come l’impressione di sentirmi più vicina a Dio.

Chi è Damiana Fiammenghi?
Eh, bella domanda…! Credo di essere una persona semplice ma ambiziosa, con grandi sogni e traguardi da raggiungere. Sono sicuramente una persona che ama la vita e che ancora vuole farsi stupire dalle piccole cose di ogni giorno. Fondamentali per me: l’amore, l’entusiasmo di vivere, la condivisione, la sincerità, il rispetto.

Inizi a recitare a diciannove anni, in teatro, con “La moglie ingenua e il marito malato” di Achille Campanile. Prosegui poi la tua carriera fra spot, teatro, televisione e cinema, anche in ruoli da co-protagonista. Secondo te recitare fa sentire liberi?
“Ingabbiati” nei panni di qualcun altro si, ci sentiamo liberi. E siamo liberi. Inoltre ci vuole grande libertà per recitare.. recitare richiede e dona libertà allo stesso tempo.

Ti occupi anche di organizzare eventi e workshop in qualità di ufficio stampa. Qual è la formula giusta per un evento di successo?
Senza dubbio creatività, originalità, precisione e taaaanti contatti! Per fare questo mestiere è importante conoscere tanta gente e coltivare relazioni in continuazione, insomma, devi stare sul pezzo!
Da qualche tempo mi sto però focalizzando sul Social Media e Web Marketing, aspetto oggi fondamentale per una buona ed efficace comunicazione. E’ una strada che affianco con piacere e passione al mio percorso da attrice, tanto da frequentare addirittura un master post-universitario in modo da imparare tutto quello che c’è da sapere e svolgere al meglio questa professione (… si sono una perfezionista!).

Grazie ai tuoi occhi verdi e labbra un po’ carnose, vinci un concorso come “Sosia ufficiale di Angelina Jolie” ulteriore conferma della tua bellezza. Per un artista, quindi, essere belli conta molto… ma quanto costa esserlo?
Ogni volta che mi accostano ad Angelina Jolie mi imbarazzo.. non mi fraintendere, mi fa un enorme piacere, ma sono parecchio timida (lo so, facendo l’attrice è un controsenso, ma giuro che è così!)e visto che è considerata la donna più bella del mondo è come se ammettessi anche io di essere tale (nulla di più lontano dalla mia percezione di me stessa.. ti assicuro!). Tra l’altro è tra le personalità che stimo di più in assoluto: per il suo percorso di vita, di donna, di attrice, per il suo impegno a livello umanitario.. wow che donna! Tornando alla tua domanda, beh, diciamo che, si, la bellezza aiuta, ma è un’arma a doppio taglio: devi sempre fare il doppio della fatica per dimostrare che sei anche brava, che hai studiato e che vali. Quanto costa la bellezza? Tanto, e non mi riferisco solo all’aspetto economico: costa sacrifici in palestra e in cucina!! Perché parliamoci chiaro: il segreto per restare in forma è una dieta equilibrata e tanto esercizio fisico! E quando sgarro, da buona forchetta quale sono, cerco subito di rimediare!

Hai sempre amato e, dunque, coltivato ogni forma d’arte, dalla danza classica alla pittura, dal pianoforte alla letteratura. Secondo te le arti, tutte insieme, possono cambiare il mondo?
L’arte e gli artisti possono veicolare dei messaggi positivi, hanno la possibilità di sensibilizzare altre persone a problemi sociali. Credo che artista voglia dire anche questo, dare voce a chi non ne ha. L’arte può cambiare il mondo? No da sola non credo, ma può contribuire moltissimo.

Malinconia è la felicità di sentirsi tristi. Ti capita mai di essere malinconica?
Uh, spessissimo! Lo faccio quando voglio rivivere bei momenti della mia vita che purtroppo non possono più tornare… ad esempio quando penso a mia nonna, l’unico modo che ho di incontrarla è pensarla ed essere felicemente triste. Felice di “rivederla” rivivendo i bei momenti passati insieme, e triste per non poterla abbracciare veramente…
Damiana sicuramente una bella ragazza oltre che una bella personaE’ vero che bella ragazza si nasce…ma bella persona si diventa vivendo… si diventa strada facendo?

Credo che molto dipenda da quello che ti insegnano a casa, da quello che assorbi dalle persone che prendi ad esempio… poi certo, le persone che frequenti e come sei tu contribuiscono.

Tutti cerchiamo l’amore, ma nessuno sa cos’è. Cos’è l’amore per Damiana?
Per dirla con Dante: “L’amor che move il sole e l’altre stelle”. L’amore è tutto. La natura dell’uomo si muove alla ricerca dell’amore. Amore chiama altro amore. Un giorno mi capitò di guardare un video che mi emozionò tantissimo, e il suo messaggio era proprio sul donare amore e generosità: “Un atto di generosità crea un’onda senza fine”, è senza dubbio così.

Damiana segue più il suo cuore o la sua testa?
Credo che il segreto stia nel saper bilanciare entrambi. Seguo sempre il mio cuore, ma disturbo più che spesso la mia testa per qualche buon consiglio!

Senza i sogni non si può… (continua tu)

…nemmeno pensare di vivere!

Damiana, grazie mille per il tempo dedicatoci.Voce Spettacolo ti fa i migliori auguri per il tuo futuro e per la tua carriera!

Follow Me

Walter Nicoletti

Founder at Voce Spettacolo
Walter Nicoletti è un produttore, filmmaker, attore e fonda Voce Spettacolo nel 2013. Laureato in Giurisprudenza. E' portavoce italiano della Notte degli Oscar® - European Oscar Party (2018-2019).
Walter Nicoletti
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattordici + nove =