STAGIONE SINFONICA 2016-2017 DELLA FONDAZIONE ARENA DI VERONA

Sabato 7 gennaio 2017 alle ore 20.00 con replica domenica 8 gennaio alle ore 17:00, è in programma il primo Concerto Sinfonico della Stagione Artistica 2016-2017 al Teatro Filarmonico di Verona. Verranno eseguiti il Concerto per pianoforte e orchestra n. 1 in si bemolle minore op. 23 di Pëtr Il’ič Čajkovskij, con Nikita Abrosimov al pianoforte, e la suite sinfonica Shéhérazade op. 35 del compositore russo Nikolaj Rimskij-Korsakov. Impegnato sul podio il Direttore Principale della Fondazione Arena, il M° Xu Zhong.

Il Concerto per pianoforte e orchestra n. 1 in si bemolle minore, op. 23 di Pëtr Il’ič Čajkovskij viene composto tra il novembre 1874 e il febbraio 1875 e costituisce il primo e più popolare dei tre lavori dedicati da Čajkovskij al genere del Concerto per pianoforte e orchestra (il secondo, op. 44, è eseguito raramente e il terzo, op. 75, è rimasto incompiuto). Il Concerto si articola in tre movimenti e segna una divisione tra il primo periodo del compositore, ancora ricco di influenze, e una seconda fase di caratterizzata da una raggiunta maturità espressiva. Originariamente Čajkovskij intendeva dedicare la composizione a Nicolai Rubinstein, pianista e direttore del Conservatorio di Mosca. La partitura viene terminata tra numerosi ripensamenti e Čajkovskij organizza un’audizione privata al Conservatorio per presentare il lavoro a Rubinstein. Quest’ultimo però critica pesantemente la scrittura pianistica definendola a tratti ineseguibile e ne dà un parere generale assolutamente negativo. Čajkovskij, profondamente offeso, pubblica il lavoro con nuova dedica a Hans von Bülow che lo esegue durante una tournée americana a Boston il 25 ottobre 1875, con immediato e unanime successo.

Per questo primo Concerto della Stagione Sinfonica ritroviamo sul podio il M° Xu Zhong, Direttore Principale della Fondazione Arena di Verona, mentre allo strumento solista è impegnato Nikita Abrosimov, giovane pianista russo al debutto sul palcoscenico del Teatro Filarmonico.

Nella seconda parte del Concerto viene eseguita la suite sinfonica Shéhérazade op. 35 di Nikolaj Rimskij-Korsakov; composta nel 1888, si ispira alla celebre raccolta di novelle orientali Mille e una notte, come dichiara il compositore: “Il programma che mi ha guidato nella composizione di Shéhérazade consiste in episodi separati e senza alcun legame tra di loro: il mare e il vascello di Sinbad, il racconto fantastico del principe Kalender, il figlio e la figlia del re, la festa di Bagdad e i vascelli che si infrangono su una roccia. Il legame è costituito da brevi introduzioni alla prima, alla seconda e alla quarta parte e da un intermezzo nella terza scritti per violino solo, che rappresentano la stessa Shéhérazade mentre narra al terribile sultano i suoi racconti meravigliosi”.

Tale lavoro orchestrale, che costituisce una delle pagine più significative e brillanti del compositore russo, unisce un’orchestrazione sgargiante e un particolare interesse per l’Oriente e per l’esotico, caratteristiche peculiari della musica di Rimskij-Korsakov.

Follow Me

Walter Nicoletti

Founder at Voce Spettacolo
Walter Nicoletti è un produttore, filmmaker, attore e fonda Voce Spettacolo nel 2013. Laureato in Giurisprudenza. E' portavoce italiano della Notte degli Oscar® - European Oscar Party (2018-2019).
Walter Nicoletti
Follow Me

Latest posts by Walter Nicoletti (see all)

Walter Nicoletti

Walter Nicoletti è un produttore, filmmaker, attore e fonda Voce Spettacolo nel 2013. Laureato in Giurisprudenza. E' portavoce italiano della Notte degli Oscar® - European Oscar Party (2018-2019).

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

16 + 5 =