Da Russel Crowe a Mike Tyson, da Pamela Anderson a Lindsay Lohan, le spese folli sostenute per cause diverse dalle celebrità.

“Ero fuori di me. Non sapevo come gestire i soldi e le persone che si avvicinavano per il mio denaro”. Qualche tempo fa Mike Tyson aveva confessato in una intervista di essere finito sul lastrico. Non si tratta di un caso isolato visto che non sono poche le star in bancarotta. Il pugile più acclamato di tutti i tempi, diventato forse anche uno dei più ricchi, aveva avuto un’infanzia difficile, sicuramente non economicamente soddisfacente, e il successo ottenuto con la sua attività sportiva non lo aveva trasformato in un abile gestore di patrimoni. Il destino di molte star dello showbiz è stato piuttosto simile al suo.

Raggiungere la fama, essere acclamati dai fan, guadagnare cifre da capogiro dopo aver sacrificato tutto per un sogno, quello di recitare, è il sogno di molti a Hollywood. Ma che succede dopo?

Molte star hanno intelligentemente messo a frutto gli ingenti guadagni in attività imprenditoriali che nulla hanno a che vedere con lo spettacolo, ma c’è anche chi non è stato in grado di controllare tale pioggia di denaro con altrettanta arguzia.

Volete sapere come si fa a mandare in cenere patrimoni milionari? Con spese folli, con uno stile di vita sopra le righe o… semplicemente ascoltando i consigli sbagliati di conoscenti e manager.

Russell Crowe ha messo all’asta diversi beni, tra cui i memorabilia del film Il Gladiatore per pagare le spese del divorzio milionario dall’ex moglie Danielle Spencer.

Nicolas Cage avrebbe sperperato 150 milioni di dollari e si sarebbe per questo ritrovato in bancarotta. L’attore, dopo aver fatto fortuna grazie ai film di maggiore successo al botteghino, avrebbe esagerato con le spese comprando, tra le altre cose, 15 ville, due cobra albini del valore di 270mila dollari e un polpo domestico del costo di 150mila.

Pamela Anderson ha esagerato con la ristrutturazione della sua villa e quando il fisco americano le chiesto di pagare circa mezzo milione di dollari ha dovuto prendere una decisione molto sofferta. La ex coniglietta di Playboy ha infatti dovuto vendere la sua villa di Malibù per 7,75 milioni.

Johnny Depp. In seguito al divorzio burrascoso da Amber Heard, la star ha confermato di essere stato sull’orlo della bancarotta. In realtà pare che la colpa non sia di Amber Heard, alla quale ha dovuto dare 5 milioni di risarcimento, ma del Management Group, la compagnia che curava i suoi interessi e che ha denunciato con l’accusa di aver gestito malamente i suoi patrimoni.

Lindsay Lohan. Il successo in tenera età non l’ha aiutata: l’adolescenza di Lindsay Lohan è stata segnata da droga, alcol e party devastanti

Follow Me

Walter Nicoletti

Founder at Voce Spettacolo
Walter Nicoletti è un produttore, filmmaker, attore e fonda Voce Spettacolo nel 2013. Laureato in Giurisprudenza. E' portavoce italiano della Notte degli Oscar® - European Oscar Party (2018-2019).
Walter Nicoletti
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × quattro =