Spettacolo vincitore Premio Speciale Riviera dei monologhi e semifinalista al Premio Scenario Ustica 2017

 

Asilo dei Lunatici

presenta in prima assoluta romana

Un Capitano – Duecentomila chili sulle spalle

Teatro Studio Uno, Sala Specchi

Dal 15 al 18 marzo – da giovedì a sabato ore 21.00, domenica ore 18.00

Dal 15 al 18 marzo, in prima assoluta romana al Teatro Studio Uno, in scena Un Capitano – duecentomila chili sulle spalle, monologo scritto da Giulia Lombezzi e Amr Abourezk, interpretato da Ivano Russo, per la regia di Eleonora Gusmano.

Dopo il debutto all’Ex OPG e alla Sala Ichos di Napoli, Un Capitano, spettacolo prodotto dalla compagnia Asilo dei Lunatici, approda a Roma all’interno della stagione del Teatro Studio Uno, in seguito al successo ottenuto durante la rassegna di selezione teatrale “Pillole #tuttoin12minuti” nel luglio 2017.

Tratto dal vissuto di Amr Abourezk, raccontato dallo stesso protagonista a dieci anni di distanza, Un Capitano è la storia di un giovane pescatore egiziano che, nel 2006 durante il proprio viaggio verso un nuovo futuro, si ritrova inaspettatamente alla guida di un barcone, con la vita di altri 144 compagni, fino ad allora sconosciuti, sulle spalle.

Attraverso la metafora dell’odissea del viaggio, il monologo tocca numerosi lidi narrativi, costruendo un intenso racconto sull’occasione e sulla responsabilità. In questa storia di avventura, il protagonista diviene, infatti, eroe inconsapevole, responsabile del destino altrui, ancor prima che del proprio.

Una messa in scena onirica, supportata da pochi elementi di fattura artigianale e dai suoni originali eseguiti dal vivo, accompagna il complesso mondo emotivo del giovane Amr, che si dischiude nel compimento di questo personale viaggio di riscatto e possibilità. Un’impresa in cui le scelte di un uomo diverranno, inevitabilmente, la speranza di altri.

Note di regia: Amr è egiziano e, sebbene, la sua può facilmente essere ascritta tra le tante storie di migrazione che caratterizzano il nostro secolo, il nostro obiettivo è stato, però, quello di raccontare in primo luogo l’avventura di un ragazzo, il suo desiderio di riscatto e la sua crescita.

Insieme al protagonista, per aiutare Amr a far venire alla luce il progredire dei fatti che lo portarono a essere un capitano di terra e di mare, c’è Ivano, suo alter ego, interprete e primo testimone di Amr quando decise di raccontare la sua storia.

“Un capitano” è una storia d’avventura, di attesa, di azione, di calcio e di mare, di incoscienza, tecnica, superstizione e scommessa. Una storia che è stata semi nascosta dentro di lui per dieci anni. È la dimostrazione del fatto che a volte si può decidere di trovarsi sia al posto, che al momento giusto. (Eleonora Gusmano)

Asilo dei Lunatici nasce nel 2016 dall’incontro di Giulia Lombezzi, Ivano Russo ed Eleonora Gusmano. Alla prima residenza studio a Napoli nel luglio 2016, all’interno dell’Ex OPG Occupato “Je so Pazzo”, fanno seguito lo spettacolo La durata dell’Inverno, prodotto da Focus_2, e, successivamente, il monologoDuecentomila chili sulle spalle, lavoro con il quale il gruppo vince il Premio speciale Riviera dei monologhi ed è semifinalista al Premio Scenario Ustica 2017.

Un Capitano – Duecentomila chili sulle spalle

dalla vera storia di Amr Abourezk
con Ivano Russo 
scritto da Giulia Lombezzi e Amr Abuorezk
regia Eleonora Gusmano

musiche originali – live electronics Lorco
disegno luci Paco Summonte
grafic designer Ania Rizzi Bogdan 
foto di scena Aksinja Bellone
tecnico video Tommaso Romano

Teatro Studio Uno (Sala Specchi)

Via Carlo della Rocca 6, 00177 Roma

Dal 15 al 18 marzo (giov. – sab. ore 21.00/ dom. ore 18.00)

Ingresso 12 euro (ingresso riservato ai soci)

tessera associativa gratuita

Evento FB

 

foto a cura di Aksinja Bellone

Vito
Follow Me
Latest posts by Vito "Nik H." Nicoletti (see all)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × tre =