Fa ridere i polli che una città del Nord, con un capolavoro gotico, debba prendere una tipologia di piante che va bene da Palermo in giù e cioè verso l’Africa“.

Vittorio Sgarbi ha così criticato a Tgcom24 la scelta di piantare della palme in piazza Duomo a Milano. “Siamo all’idiozia – ha continuato il critico d’arte – perché il mio amico Daverio mi disse che si trattava di una cosa temporanea, ma a me pare piuttosto che rimangano lì fino alla fine della nostra vita”.

Walter Nicoletti
Follow Me

Latest posts by Walter Nicoletti (see all)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciotto + 5 =