THE INSULT: La Recensione di Voce Spettacolo

Venezia74 si conferma ogni anno ricca di colpi di scena. Questa edizione presenta una serie di anteprime di elevata qualità e noi di Voce Spettacolo abbiamo deciso di assistere alla visione del film libanese The Insult firmato dal regista Ziad Doueiri presso il PalaBiennale, sold out per l’occasione.

Un capolavoro. Vi spieghiamo il perché. Intanto una fotografia eccelsa che porta il nome dell’italiano Tommaso Fiorilli. Ma la vera sorpresa è il cast. Attori che ci immergono, sin dalle prime sequenze, in una storia che non sarà affatto banale, anzi, si parte da una dimensione piccola per poi estendersi ad una diatriba che coinvolgerà persino l’intero Paese, politica e giustizia annesse.

La scintilla di un insulto tra due uomini scatenerà una vera guerra tra religioni. La bravura del regista è proprio in questo, dipingere le inquadrature per esaltare tutti quei sentimenti e quelle tensioni di due popoli quasi sconosciute al pubblico occidentale attraverso una regia che rievoca lo stile americano. Non a caso alcune sequenze vengono rese in perfetto stile Orange and Teal, tanto amato dall’industria hollywoodiana.

Il Libano e la Palestina diventano così fari che illuminano le nostre coscienze, che ci avvicinano verso le coste di due mondi diametralmente opposti. Una diatriba in tribunale che mantiene sempre alta la tensione e la concentrazione.

Questo film di Ziad Doueiri è altamente consigliato, non a caso Lucky Red ne ha già acquisito la distribuzione, pertanto avremo il piacere di vederlo molto presto nelle sale italiane.

Per noi di Voce Spettacolo, invece, The Insult ha già vinto Venezia74.

 

SINOSSI

Nell’odierna Beirut, un insulto spinto agli estremi porta in tribunale Toni, un libanese cristiano, e Yasser, un profugo palestinese. Tra ferite nascoste e rivelazioni traumatiche, il circo mediatico che accompagna il caso porrà il Libano di fronte a una serie di disordini sociali che obbligheranno Toni e Yasser a riconsiderare la loro vita e i loro pregiudizi.

 

THE INSULT

Libano, Francia / 110’
lingua Arabo
cast Adel Karam, Kamel El Basha, Camille Salameh, Diamand Abou Abboud, Rita Hayek, Talal El Jurdi, Christine Choueiri, Julia Kassar, Rifaat Torbey, Carlos Chahine
sceneggiatura Ziad Doueiri, Joëlle Touma
fotografia Tommaso Fiorilli
montaggio Dominique Marcombe
scenografia Hussein Baydoun
costumi Lara May Khamis
musica Eric Neveux
suono Guilhem Donzel, Olivier Walczak, Sebastien Wera, Bruno Mercedes

Walter Nicoletti
Follow Me

Walter Nicoletti

Founder at Voce Spettacolo
Walter Nicoletti fonda Voce Spettacolo nel 2011. Si laurea in Giurisprudenza. In qualità di Attore lavora in fiction televisive, film italiani ed internazionali. Nel 2016 produce TEK, primo cyberpunk western italiano. Nel 2018 produce MIA selezionato da Rai Cinema. E' portavoce italiano del "60th Anniversary of Foreign Language Film" by TheOscars® (2017) e della Notte degli Oscar® di Londra (2018).
Walter Nicoletti
Follow Me

Latest posts by Walter Nicoletti (see all)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × 4 =