Trionfo di pubblico in GIAPPONE per i due concerti del pianista e compositore napoletano ALBERTO PIZZO

ALBERTO PIZZO

DOPPIO SOLD OUT E TRIONFO DI PUBBLICO
PER I CONCERTI DEL PIANISTA NAPOLETANO IN GIAPPONE

Alberto Pizzo torna in Italia dopo aver conquistato il pubblico giapponese, collezionando un doppio sold out durante i concerti del 23 aprile alla YAMAHA Matsuyama 5F Aono Hall di Matsuyama e del 6 maggio al YAMAHA Ginza Concert Salon di Tokyo.
Per l’occasione, il pianista napoletano ha presentato “MEMORIES” (Sony Classical), il disco realizzato con la co-direzione artistica del Maestro LUIS BACALOV, uscito nella terra del Sol Levante lo scorso 25 marzo.

«Suonare in Giappone per me è sempre una grandissima emozione, sono molto legato a questa terra e vedere una tale partecipazione mi riempie il cuore di gioia – racconta Alberto Pizzo – Spero di tornare prestissimo! Questo weekend poi, l’emozione si è triplicata perché sono diventato papà e adesso alla mia vita si è aggiunta un’altra grande passione».

A conferma della profonda stima reciproca che lega Alberto Pizzo e il Giappone, la NHK, televisione pubblica nazionale giapponese, sta realizzando un film documentario della durata di 35 minuti sul Cuore di Napoli visto attraverso la vita e l’arte del pianista. Passando dalla prima scuola di pianoforte del pianista al Conservatorio, dallo storico Gambrinus all’antico centro della città, la musica è il filo conduttore tra il protagonista e la sua Napoli.

Arrangiatore della musica di “Memories” insieme ad Alberto Pizzo, il Maestro Luis Bacalov ha partecipato al progetto anche in qualità di Direttore di una delle orchestre più prestigiose del mondo, la London Symphony Orchestra che, nella maggior parte dei brani, accompagna il piano del compositore napoletano. “After the Rain”, primo singolo estratto dall’album, è attualmente in rotazione radiofonica in Italia.

Questa la tracklist del disco: “Paris 2011” (A. Pizzo); “My Secret” (Yuki/A. Pizzo); “Kronos” (A. Pizzo/G. Fronda); “Il viaggio dell’anima” (A. Pizzo); “After the Rain” (A. Pizzo); “Preludio n. 2” (F. Chopin/A. Pizzo); “Miyabi” (A. Pizzo); “Valentine’s day” (A. Pizzo); “Nostalgia” (A. Pizzo); “Preludio n. 1” (F. Chopin/ A. Pizzo); “Sonata K87” (D. Scarlatti/A. Pizzo); “Concerto n. 5 BWV 1056” (J. S. Bach).

ALBERTO PIZZO, 35 anni, napoletano, studia l’arte del pianoforte dall’età di 4 anni. Laureato al conservatorio di S. Pietro a Majella, si trasferisce a New York, dove viene notato, tra gli altri, da Michael Douglas che lo invita a prendere parte a diverse serate di gala nel cuore di Manhattan. Seguono diversi concerti negli Stati Uniti, in Giappone e in Europa, oltre alle collaborazioni, nei suoi due primi dischi, con artisti quali Francesco Cafiso, Fabrizio Sotti, Mino Cinelu, Toquinho, Renzo Arbore, David Knopfler (nei live al Ravello Festival) e molti altri. Importante il duetto con Chick Corea al Teatro Bellini di Napoli. Recenti i suoi clamorosi successi negli eventi del 2015 di 3 PIANO GENERATIONS – 3 pianos on stage , tra i quali quello del 12 gennaio al Teatro Diana con Luis Bacalov e Danilo Rea, quello all’Auditorium del Porto Antico di Genova il 10 aprile in trio con Luis Bacalov e Stefano Bollani e il 29 giugno al Teatro Romano di Spoleto al Festival dei 2 Mondi con Luis Bacalov e Rita Marcotulli. Nel 2015, Pizzo si è esibito in piano solo nell’ambito di Piano City Milano, è tornato in Giappone con un minitour di 3 concerti e ha suonato ad agosto all’Ohrid Summer Festival alla St. Sophia Church in Macedonia. Degna di nota è la stretta collaborazione con il premio oscar Luis Bacalov e la nomina a “Official Artist Yamaha“. Pizzo è entrato quest’anno nella famiglia Sony Classical, pubblicando in Italia e nel mondo il nuovissimo capolavoro discografico “Memories”. Da aprile 2016 Alberto sarà in tour con Memories, con concerti di piano solo, con grandi orchestre sinfoniche dirette dal maestro Bacalov e con diversi eventi di 3 Piano Generations (L. Bacalov – R. Marcotulli – A. Pizzo).

www.albertopizzo.com – www.palcoreale.net

Walter Nicoletti
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

13 + 18 =