VENEZIA75: SUSPIRIA, con Luca Guadagnino ritorna il grande Horror

Siamo al quarto giorno e Venezia75 continua a sorprenderci per la raffinata selezione dei film in concorso. Passiamo all’attesissimo Suspiria, horror di Luca Guadagnino, un remake sconcertante, imponente, riscritto dall’inizio alla fine, un horror nel senso politico del termine, un’opera allegorica e femminista.

Il suo Suspiria si presenta diviso in sei capitoli e un epilogo e fa la spola tra l’infanzia della protagonista Susie, le prove con la compagnia di ballo berlinese in cui viene accettata e lo studio di uno psicanalista che ha in cura una delle sue compagne. Il film è una danza complessa che si muove su tre livelli. Non c’è mistero sull’identità di streghe delle protagoniste di Suspiria, così come non c’è enfasi sull’ingenuità di Susie (Dakota Johnson) nel scoprire man mano cosa succede nella scuola. Anzi: il terzo filo narrativo è quello dedicato alla sua infanzia in Ohio, al suo strano rapporto con la madre e alla sua ossessione per madame Blanc.

La danza è un veicolo ben più che estetico in Suspiria. In un tripudio di simboli, macabri incantesimi e danze mortali, latita forse un po’ la componente paurosa. Ma in fin dei conti la pellicola è un grande film,  femminista e europeo, che non pone l’accento sull’uguaglianza, ma sulla diversità.

Follow Me

Walter Nicoletti

Founder at Voce Spettacolo
Walter Nicoletti è un produttore, filmmaker, attore e fonda Voce Spettacolo nel 2013. Laureato in Giurisprudenza. E' portavoce italiano della Notte degli Oscar® - European Oscar Party (2018-2019).
Walter Nicoletti
Follow Me

Walter Nicoletti

Walter Nicoletti è un produttore, filmmaker, attore e fonda Voce Spettacolo nel 2013. Laureato in Giurisprudenza. E' portavoce italiano della Notte degli Oscar® - European Oscar Party (2018-2019).

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

20 + tre =