Il Festival del Cinema di Venezia, dopo gli Oscar, è uno dei più prestigiosi e antichi al mondo e si è conclusa con la cerimonia di premiazione che ha assegnato il Leone d’Oro a Joker di Todd Philips.

Walter Nicoletti, Brunella Lamacchia, Rosanna David, Laura Zaccheo | Credits: Voce Spettacolo

Voce Spettacolo ha calcato il red carpet in occasione della Première di Ad Astra con Brad Pitt. Presenti infatti, anche quest’anno, il fondatore, attore e produttore materano Walter Nicoletti, le attrici Brunella Lamacchia, Laura Zaccheo e Rosanna David.

Dal 28 agosto al 7 settembre l’isola è tornata a calcare la scena mondiale, con un cartellone ricco di eventi e lo storico red carpet che ha accolto attori eccellenti come Meryl Streep, Brad Pitt, Johnny Depp, Kristen Stewart, Scarlett Jahansson, Joaquin Phoenix e tanti altri.

Apertura con il botto il 28 agosto. Il primo film in concorso è stato infatti La vérité (The Truth) del regista giapponese Kore-eda Hirokazu, vincitore della Palma d’Oro a Cannes con Un affare di famiglia, che si è aggiudicato anche la candidatura all’Oscar  come Miglior Film straniero.  A contendersi il Leone d’Oro, il premio più importante del Festival, sono però 21 i lungometraggi in anteprima mondiale.

Première AD ASTRA di James Gray con Brad Pitt | Credits: Voce Spettacolo

Tra questi, Ad Astra, di James Gray, interpretato da Brad Pitt e Joker di Todd Philips, con Jaoquin Phoenix nel ruolo del peggior nemico di Batman.
In gara ci sono anche tre film italiani: Martin Eden di Pietro Marcello, Il Sindaco del Rione Sanità di Mario Martone e La mafia non è più quella di una volta di Franco Maresco. Tra i film in concorso si segnala J’Accuse, con cui Roman Polanski segna il suo ritorno proponendo una rivisitazione dell’affaire Dreyfus.

Voce Spettacolo Redazione | Credits: Voce Spettacolo

VENEZIA76 DAY BY DAY

Mercoledì 28 agosto

Si è partiti con la cerimonia di apertura condotta da Alessandra Mastronardi, seguita dal primo film in concorso: La Vérité di Hirokazu Kore-Eda, con Catherine Deneuve, Juliette Binoche e Ethan Hawke.

Giovedì 29 agosto

Nella prima vera giornata il Festival parte col botto: Noah Baumbach porta il suo umorismo malinconico e indie con The marriage story, con Adam Driver e Scarlett Johansson, mentre un regista di culto come James Gray (I padroni della notte) presenta il fantascientifico Ad Astra, con Brad Pitt, Ruth Negga, Tommy Lee Jones, Liv Tyler e Donald Sutherland. Nel pomeriggio verrà anche consegnato il Leone d’oro alla Carriera a Pedro Almodóvar, con tanto di proiezione celebrativa dell’indimenticabile Donne sull’orlo di una crisi di nervi. Tra gli italiani da segnalare 5 è il numero perfetto di Igort, con Toni Servillo e Valeria Golino.

Venerdì 30 agosto

È il giorno del maestro Roman Polanski, che porta al Lido il suo J’Accuse sull’affaire Dreyfus, con Jean Dujardin e Louis Garrel, e del primo italiano in concorso, Mario Martone, con il metateatro defilippiano de Il Sindaco di Rione Sanità. Da segnalare anche Seberg, il biopic sulla musa della Nouvelle Vague Jean Seberg, qui interpretata da Kristen Stewart.

Sabato 31 agosto

Per gli appassionati di cinecomic e della grande Hollywood questo è il giorno più importante, perché è stato presentato Joker di Todd Phillips, sulle origini del folle malvagio più famoso del mondo dei fumetti. Il protagonista è Joaquin Phoenix e al suo fianco c’è Robert De Niro, in un film che già dal trailer sembra pieno di riferimenti a Re per una notte. Insomma, ci gira già la testa, e per noi, Jaquin Pohenix ha già staccato il biglietto per l’Oscar come migliore attore. A seguire Ema di Pablo Larraìn, talentuoso regista cileno di Tony Manero, No, El Club, Neruda e Jackie, che ancora una volta userà come protagonista Gael Garcìa Bernal.

Domenica 1 settembre

Ricordate i Panama Papers? A quella vicenda Steven Soderbergh (Erin Brockovich, Ocean’s Eleven, Traffic…) si è ispirato per The Laundromat, con Meryl Streep, Gary Oldman, Antonio Banderas e Sharon Stone. Poi c’è Olivier Assayas, che è tornato al Lido per il secondo anno consecutivo con Wasp Network con Penelope Cruz, Gael Garcìa Bernal e Wagner Moura (il Pablo Escobar di Narcos). Ma è anche uno dei giorni più importanti per l’Italia, con l’anteprima di due episodi di The New Pope, la seconda stagione della serie di Paolo Sorrentino con Jude Law, John Malkovich e Silvio Orlando. Al Campari Lounge, Isabelle Huppert ospite del cocktail per Filming Italy Best Movie Award.

Lunedì 2 settembre

Un altro italiano in concorso: Pietro Marcello con Martin Eden (tratto da un romanzo di Jack London) e Luca Marinelli nel ruolo del protagonista. Arriva poi The King del francese David Michod, con Timothée Chalamet e Robert Pattinson. Alle 23 in Terrazza biennale il tradizionale Ciak Party, oltre che una festa per The New Pope.

Martedì 3 settembre

I cinefili fanno la fila per Guest of Honour di Atom Egoyan, mentre c’è curiosità per The Painted Bird con Stellan Skarsgård, Harvey Keitel e Udo Kier. Di sera cinema sull’acqua a Venezia per Venetika di Ferzan Ozpetek con Kasia Smutniak. In Palazzina Grassi concerto della band del mitico Anema e Core di Capri.

Mercoledì 4 settembre

Prima di ogni altra cosa è il Chiara Ferragni-day, con il documentario Chiara Ferragni: Unposted. Avete presente l’incontro-scontro tra persone molto diverse di cui parlavamo prima? Attenzione anche a Babyteeth di Shannon Murphy e a Saturday Fiction di Lou Ye.

Giovedì 5 settembre

Tutta l’attenzione è su ZeroZeroZero, la serie di Stefano Sollima (Soldado) tratta dal libro di Roberto Saviano.

Venerdì 6 settembre

Arrivano Johnny Depp e Robert Pattinson per Waiting for the Barbarians di Ciro Guerra, tratto da un romanzo di Coetzee. Giornata importante per l’Italia con La mafia non è più quella di una volta di Franco Maresco, in concorso, e Tutto il mio folle amore (Volare) di Gabriele Salvatores, con Claudio Santamaria, Valeria Golino e Diego Abatantuono.

Sabato 7 settembre

Serata di premiazione: sapremo chi ha vinto il Leone d’Oro e gli altri premi. Poi arriverà il film di chiusura, The Burnt Orange Heresy di Giuseppe Capotondi, con Mick Jagger.

(Segui la diretta qui —> bit.ly/Venezia76_Streaming).

Follow Me

Walter Nicoletti

Founder at Voce Spettacolo
Walter Nicoletti è un produttore, filmmaker, attore e fonda Voce Spettacolo nel 2013. Laureato in Giurisprudenza. E' portavoce italiano della Notte degli Oscar® - European Oscar Party (2018-2019).
Walter Nicoletti
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

due × 2 =