Ultime Notizie

“Non avete vinto, ho vinto io”. La linea di Akash dopo l’Isola dei Famosi è chiara. Dopo aver rifiutato di restare su Parasite Island, il modello ha abbandonato il programma quasi pentendosi di aver partecipato: “Ecco perché non dovevo fare un reality, il trash non mi appartiene”. Ma la notte di Akash è lunga e fino al mattino si sfoga su Instagram con i suoi followers mostrando persino gli screenshot di una chat con Tommaso Zorzi con cui l’influencer cerca di creare un clima distensivo fra loro. Ma nulla da fare: “Caro Tommaso Zorzi, hai cercato di rovinarmi ma ti ho mangiato”.

È una lunga notte quella di Akash Kumar dopo la sua eliminazione dall’Isola dei Famosi. L’ex naufrago, che ha abbandonato l’Isola dopo uno scontro con lo studio rifiutando l’opportunità di restare a Parasite Island, si trova ancora alle Honduras, dove dovrà trascorrere la quarantena prima di poter tornare in Italia. Akash è rimasto sveglio fino a mattina e, ripreso il controllo dei suoi social, si è sfogato per tutta la notte con i suoi follower su Instagram: “Ecco perché non dovevo fare reality!”. Un duro attacco contro quello che ancora una volta definisce un programma “trash” e coloro che ne fanno parte. Primo fra tutti l’opinionista Tommaso Zorzi, al quale Akash non sembra voler dare tregua.

Akash contro Zorzi, poi cancella lo screen
Tra le Instagram Stories della notte, inaspettatamente Akash decide di pubblicare gli screenshot di una vecchia chat di messaggi con Tommaso Zorzi. Probabilmente risalgono a qualche giorno prima di partire per l’Isola. Tommaso cerca un clima distensivo, chiedendo ad Akash di incontrarsi, invitandolo persino ad andare da lui. Ma nulla, il modello replica frettoloso con un messaggio vocale di due secondi, per nulla intenzionato a chiarire forse qualche malinteso avvenuto in passato. Akash non sembra voler collaborare e anzi, a programma finito, condivide con suoi follower la chat come a voler mostrare superiorità in cerca di consenso e scrive: “Caro Tommaso Zorzi, sono stato un signore con te, tu mi hai cercato di rovinare, ma ti ho mangiato, almeno sono pulito e sano. La televisione ha bisogno di persone come te”, chiude in tono sarcastico. Ma, a distanza di pochissime ore, lo screen è magicamente scomparso.

“Non ho mai detto nulla in diretta, ma se parlo tutto questo “cinema” si ferma, questo trash non mi appartiene”. Akash sembra essersi già pentito della sua breve esperienza all’Isola dei Famosi, un programma che è già pronto a definire “spazzatura”. Eppure pochi giorni prima il naufrago diceva di essere lì proprio per vincere, si era mostrato molto sicuro di sé e il pubblico si era creato delle aspettative. In parte le ha saziate, vincendo la prova di forza e mostrandosi umile per qualche istante. Ma è bastato l’esito del televoto per fare sprofondare nuovamente il naufrago in un vortice di presunzione. Ora sembra voler pensare solo a se stesso e alla sua carriera nella moda: “Io sono la persona più pulita di questo mondo. Questo trash non mi appartiene. Ho avuto le pa**e di dire la mia, sono uscito da re e ho vinto anche l’ultima gara”.

Akash Kumar risponde il mistero degli occhi rifatti
“Quante cose dicono di me…cose che neanche io sapevo! Leggo dell’operazione agli occhi….purtroppo l’invidia è una brutta bestia”, commenta. Akash durante la notte si mette a spulciare tutto ciò che è stato scritto su di lui in questi giorni di permanenza sull’Isola, compresa la discussa questione degli occhi azzurro ghiaccio che in tanti credono rifatti. Il modello rifiuta ogni polemica sul suo conto, ma di fatto senza mai affermare chiaramente che i suoi occhi sono naturali. “A chi ha una carriera si cerca sempre di distruggere chi ha una carriera e a chi non ce l’ha di fargliela fare. Come Tommaso Zorzi che fino a due anni fa non si sapeva chi fosse”, chiude. Lasciandosi andare ad un’ultima frecciata anche nei confronti di Elettra Lamborghini: “Alla signora Lamborghini, voglio dire che ho fatto più campagne Vogue io, che tu dischi su Spotify. Non avete vinto, ho vinto io”. 

Walter Nicoletti
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × 2 =