Ultime Notizie

Al via mercoledì 3 novembre, in prima serata su Canale 5, la nuovissima serie tv “Storia di una Famiglia Perbene”, il period-melò che vede protagonisti Giuseppe Zeno e Simona Cavallari, tratto dall’omonimo best seller di Rosa Ventrella, edito da Newton Compton Editori.

“Storia di una famiglia perbene”, diretta da Stefano Reali e scritta da Mauro Casiraghi e Eleonora Fiorini, è una produzione 11 Marzo Film di Matteo Levi. Il progetto è stato realizzato con il contributo dell’Apulia Film Fund della Fondazione Apulia Film Commission. Le riprese della serie sono state realizzate in Puglia tra Monopoli e Bari.

Oltre a Giuseppe Zeno e Simona Cavallari nel cast sono presenti attori di primo livello come: Vanni Bramati, Carmine Buschini, Andrea Arru, Federica Torchetti, Silvia Rossi, Marco Falaguasta, Sonia Aquino, Rinat Khismatouline, Maria Andrea Cesari, Elena Cantarone, Federico Calistri, Paolo De Vita, Monica Dugo, Alessio Gallo, Crescenza Guarnieri, Angelo Libri, Kevin Magrì, Vito Mancini, Mimmo Mancini, Elia Marangon, Dante Marmone, Lorenzo Mazzotta, Antonio Palumbo, Eugenio Ricciardi, Gabriella Silvestri, Carmela Vincenti, Maria Chiara Vinci.
La serie racconta gli anni 1985-1992 attraverso gli occhi di Maria, ultimogenita di una famiglia di pescatori di Bari, una bambina vivace e dal modo di fare insolente che le è valso il soprannome di Malacarne. Le estati a Bari vecchia trascorrono tra i vicoli di un rione fatto di soprusi subìti ed inferti a cui è difficilissimo sottrarsi. Nella famiglia di Maria oltre all’onesto padre Antonio De Santis (Giuseppe Zeno), all’amorevole e remissiva madre Teresa (Simona Cavallari), ci sono due fratelli maggiori, Vincenzo e Giuseppe e la nonna Antonietta, vecchia e saggia.
Unico punto fermo di Maria, negli anni tra l’infanzia e l’adolescenza, è Michele, figlio della famiglia più disgraziata della città, quella del boss Nicola Straziota. L’amicizia tra i due si salda e rinforza, nonostante l’ostilità delle famiglie e i colpi bassi della vita. Finché quel sentimento, forte e insieme delicato, non diventerà amore. Un amore che, anche se impossibile, li preserva dalla decadenza che li circonda.

PRESENTAZIONE

1985 – Maria De Santis (Silvia Rossi), ultimogenita di una famiglia di pescatori, cresce insieme ai due fratelli più grandi, Giuseppe e Vincenzo. E’ una tredicenne dai modi di fare insolenti che le è valso il soprannome di Malacarne. Intelligente, caparbia e risoluta, Maria si ribella alla muta sottomissione della madre Teresa (Simona Cavallari) che subisce violenze dal marito Antonio De Santis (Giuseppe Zeno) per il bene dei suoi figli. Non solo la vita nel rione è dura ma per Maria lo è anche in famiglia, dove l’unica sua ancora di salvezza è la nonna che la sa ascoltare, capire e aiutare.
Negli anni tra l’infanzia e l’adolescenza, nella vita di Maria è sempre presente Michele Straziota (Andrea Arru) suo compagno di scuola, figlio della famiglia più disgraziata di Bari vecchia, quella del boss Nicola (Vanni Bramati). Anche Michele non ha una situazione familiare felice: la mamma Angelica (Sonia Aquino) e i fratelli Salvo e Carlo vogliono spingerlo verso l’attività di famiglia. Il ragazzo, il cui unico desiderio sarebbe quello di suonare la chitarra e cantare, si ribella inutilmente a quella vita da mafiosi ma il padre ha altri progetti per lui, iniziandolo a lavori di contrabbando. Michele ha un destino segnato e per sottrarsi è costretto alla fuga.
L’amore tra Michele e Maria, anche se impossibile, li preserva dalla decadenza che li circonda. Un amore che li porterà a perdersi e ritrovarsi negli anni, osteggiato dalle famiglie in lotta da sempre tra di loro. Perché Antonio, il padre di Maria, ha un conto in sospeso con Nicola Straziota, un conto che si porta dietro da tutta una vita da quando suo padre, pescatore come lui, si è ritrovato coinvolto in un losco affare con gli Straziota. Accecato dall’odio e dall’onore ostacolerà con violenza qualsiasi tipo di legame tra Maria e Michele.
1992 – Sette anni dopo Michele, ormai ventenne (Carmine Buschini), ritorna a Bari richiamato dalle gravi condizioni di salute del padre. Deve portare a termine un’ultima complicata operazione di narcotraffico. Ma la situazione si complica quando scopre che la sua Maria, ormai maturanda (Federica Torchetti), sembra averlo dimenticato, fidanzandosi con un suo compagno di liceo, figlio dell’attuale colonnello dei carabinieri, Zarra, mandato a Bari per debellare la criminalità locale (e quindi gli Straziota).
Riuscirà Maria a redimere il ragazzo? Michele si salverà dalla disperata caccia delle forze dell’ordine? Trionferà l’amore?

Walter Nicoletti
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × 1 =