Ultime Notizie

La prima fragranza pensata da una donna per le donne. Parliamo dell’iconico profumo Chanel N°5, voluto e commissionato nel 1921 da Coco Chanel, stilista francese che certo non richiede presentazioni. Ebbene, la fragranza amata (adorata) da star del calibro di Marilyn Monroe, Andy Warhol, Nicole Kidman, Claudia Schiffer, Marion Cotillard, compie 100 anni e non accenna a perdere nemmeno un grammo di fascino. Anzi! Per festeggiare questo importante anniversario, la maison francese ha creato un video-opera d’arte, nuovo capitolo della serie INSIDE Chanel. Disponibile su YouTube, oltre che sul sito ufficiale della maison, è una sorta di autopresentazione creativa della fragranza, per (ri)scoprirne tutti i suoi rivoluzionari elementi di modernità, più che mai attuali, un secolo fa come oggi.

La fragranza con la quale Marilyn Monroe dormiva sensualmente ogni notte (“solo due gocce di Chanel N°5”). Giusto qualche piccola anticipazione, per descrivere un profumo la cui iconica, minimalista boccetta è inclusa dal 1954 nelle collezioni permanenti del MOMA di New York: volutamente semplice nella sua miscela olfattiva e per questo di un’eleganza indimenticabile e persistente, Chanel N°5 è la prima fragranza ad essere pubblicizzata in TV, ispirando e seducendo artisti del calibro di Helmut Newton, Irving Penn, Ridley Scott, JeanPaul Goude e Baz Luhrmann.

Il suo bouquet visionario, composto da fiori e aldeidi, celebra una donna al passo con i tempi, in movimento, una figura femminile indipendente, determinata e sicura di sé. Citando l’ultima diva che fa da testimonial alla fragranza da collezione, l’attrice francese Marion Cotillard: “nella maison regna il dono dello stupore e, quindi, il dono di saper stupire”. Certamente è quello che accade a chiunque abbia il privilegio di indossare Chanel N°5: la sensazione di vivere una meravigliosa sorpresa. Senza parlare del colpo di fulmine immediato, destinato a diventare una di quelle storie d’amore a lunghissima durata…

Walter Nicoletti
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro − due =