1 minuto

Il direttore del Fondo monetario internazionale è accusata di aver favorito il rimborso milionario a vantaggio dell’uomo d’affari Bernard Tapie, vicino a Sarkozy, da parte della banca, allora pubblica, Credit Lyonnais

Un tribunale francese ha aperto un’inchiesta per abuso d’ufficio nei confronti del direttore generale del Fondo Monetario Internazionale, Christine Lagarde, (succeduta a Dominique Strauss-Khan) per le vicende relative al cosiddetto “affare Tapie”. I fatti risalgono a quando Lagarde era ministro dell’Economia e decise di dare il via libera a un risarcimento da 285 milioni di euro al controverso uomo d’affari Bernard Tapie, considerato vicino al presidente Nicolas Sarkozy, per una complessa vicenda legata alla cessione di Adidas.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.