Ultime Notizie

Crescono tradimenti e rapporti estremi ai tempi del Covid

«Divieto e desiderio sono due facce della stessa medaglia». I risultati del sondaggio sulla sessualità degli italiani ai tempi del Covid-19, è stato realizzato tra il 15 ed il 18 gennaio 2021 su un campione di 2 mila persone di entrambi i sessi, di età compresa tra i 24 ed i 55 anni.

Secondo quanto si è potuto rilevare sono le scappatelle a tenere in piedi i matrimoni al tempo del Coronavirus.

Il sesso estremo ed il tradimento conquistano  rispettivamente il 72% ed il 68% dei lombardi, il 67% ed il 78% dei siciliani ed il 62% ed il 60% dei residenti nella Provincia Autonoma di Bolzano, contro una media nazionale che è rispettivamente del 54% e del 52%.

Le fedifraghe più focose, tuttavia, sono quelle delle zone gialle, con in testa la Campania (88%), la Toscana (82%) e la Sardegna (79%). A seguire la Provincia Autonoma di Trento (75%) e poi Basilicata (69%) e Molise (68%).

«Nelle zone gialle le donne non solo sono più focose (la media è del 76,8%) ma preferiscono anche prendere l’iniziativa (74,5%) piuttosto che lasciare che siano gli uomini a farlo».

A gennaio 2021 in tutt’Italia l’elemento comune rimane comunque la propensione al tradimento, anche nelle zone arancioni: Lazio (60%), Piemonte (59%), Liguria (58%), Umbria (57%), Valle d’Aosta e Veneto (56%), Abruzzo (55%), Calabria (54%), Emilia Romagna e Friuli Venezia Giulia (53%), Puglia e Marche (52%).

«In questo periodo pandemico, a dimostrarsi decisamente più attratte da situazioni particolari ed a cercare qualcosa di spinto nella sfera sessuale sono soprattutto le donne»

«Nella stragrande maggioranza dei casi la scappatella è solo una valvola di sfogo, indispensabile per salvare un rapporto ai tempi del lockdown.

Walter Nicoletti
Follow Me
Latest posts by Walter Nicoletti (see all)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

20 − diciassette =