Ultime Notizie

Dentro la Casa Bianca: tutti i segreti delle stanze del presidente

The White House, la Casa Bianca. Uno dei simboli degli Stati Uniti, amatissima dai cittadini in quanto emblema della democrazia e fotografatissima dai turisti in viaggio in America, che spesso includono Washington nell’itinerario. Ecco le cose da sapere su quella che è, senza dubbio, una delle residenze più famose al mondo.Quando è stata costruita

Progettata da James Hoban, la Casa Bianca è stata inaugurata il 1° novembre 1800. Il primo presidente a risiedere nell’edificio fu John Adams, che pochi mesi dopo traslocò per fare posto a Thomas Jefferson. George Washington, primo presidente USA in assoluto, non fece in tempo a vedere la lussuosa residenza completata: morì durante il completamento del tetto, a fine 1799.

Dove si trova e quanto è grande

La White House si trova al 1600 di Pennsylvania Avenue ed è collegata on un viale di 120 metri al Campidoglio, sede del Congresso. È composta dalla Executive Residence e da due due ali (East Wing e West Wing), collegate alla palazzina centrale da due colonnati. La superficie complessiva dell’edificio, che ha in tutto132 stanze, è pari a 5.100 metri quadrati.

L’incendio del 1814

La Casa Bianca fu incendiata dalle truppe britanniche nel 1814, durante la guerra anglo-americana: la sua ricostruzione, avvenuta seguendo sempre lo stesso stile palladiano, durò tre anni.

Il restauro di Jackie

Il principale restauro della Casa Bianca si deve a Jackie Kennedy: la First Lady più famosa di sempre ripristinò gli arredi originali affidandosi al decoratore di interni Richard Keith Langham. Il restyling fu poi mostrato in un documentario trasmesso nel 1962 sulla CBS.

Il seminterrato

Il seminterrato della Casa Bianca, oltre alla Situation Room, ospita locali dedicati alla manutenzione, nonché una cella frigorifera, una lavanderia e uno studio dentistico. Curiosamente, è presente anche un pista da bowling, voluta da Richard Nixon.

Lo Studio Ovale

La stanza simbolo della Casa Bianca è senza dubbio lo Studio Ovale. Posizionato nella West Wing, ha forma ellittica, un camino, tre grandi finestre rivolte a sud dietro la Resolute Desk del presidente e quattro porte.

I migliori amici del Presidente

Il presidente eletto Joe Biden porterà alla Casa Bianca i suoi due pastori tedeschi: Champ, comprato nel 2009 in un allevamento, e Major, adottato nel 2018 da un canile. Donald Trump non aveva animali domestici e come lui solo altri due presidenti, James K. Polk (1845-1849) e Andrew Johnson (1865-1869). Niente a che vedere con Theodore Roosevelt (1933-1945), che possedeva una sorta di piccolo zoo con addirittura un orso bruno e una iena.

I fantasmi degli ex presidenti

Come ogni vecchia residenza statunitense che si rispetti, anche la Casa Bianca sarebbe infestata da qualche fantasma. Misteriose presenze turbarono in particolare Harry Truman, che scrisse alla moglie: «Sento i fantasmi camminare nel corridoio, anche qui davanti allo studio. I pavimenti scricchiolano e le tende si muovono: posso immaginarmi il vecchio Andy [Jackson] e Teddy [Roosevelt] litigare su Franklin [Roosevelt]».

Come visitarla 

I cittadini americani possono visitare la Casa Bianca, previa richiesta al loro rappresentante politico al Congresso. Per gli stranieri l’iter è più complicato: si devono infatti rivolgere alla rispettiva ambasciata, presentando una formale richiesta con nomi, dati anagrafici e periodo di riferimento. Per chi si “accontenta” c’è il White House Visitor Center: si trova al 1450 di Pennsylvania Avenue e permette di scoprire qualcosa in più della sua storia della Casa Bianca, dando l’opportunità di osservare molti oggetti appartenuti ai presidenti americani.

Walter Nicoletti
Follow Me
Latest posts by Walter Nicoletti (see all)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

due × uno =