Di Maio: “Non ho mai venduto bibite allo stadio”

Vendere bibite non è un disonore, ma io non l’ho mai fatto”. Con queste parole il ministro degli Affari Esteri, Luigi Di Maio a “L’intervista”, il programma di Maurizio Costanzo in onda su Canale5, smentisce definitivamente di essere stato un venditore ambulante di bevande.

“Quella foto che gira, ormai da anni, su di me al San Paolo è un fake, possiamo dirlo ufficialmente. Non è assolutamente vera”, dichiara il capo della Farnesina precisando di essersi guadagnato da vivere allo stadio napoletano, ma in tutt’altro modo. “Ho lavorato alcune estati al San Paolo, ma in giacca e cravatta – specifica il ministro – accoglievo i vip in tribuna autorità, tra cui il presidente del Napoli e tutti gli altri”.

“Fare il manovale, il cameriere, sono esperienze che ti forgiano. Come si dice dalle mie parti, saper campare te lo insegna il lavoro”, ha aggiunto l’ex capo politico del Movimento 5 Stelle che poi, rispondendo a una domanda sulle “carognate subite”, ha citato “le notizie false inventate sul suo conto”. “Usare il lavoro umile come offesa è una carognata per i tanti i ragazzi che fanno lavori umili”, ha concluso il ministro.

Walter Nicoletti
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno × 3 =