Facebook Rooms: videochiamate di gruppo fino a 50 amici

Facebook sbaraglia tutti con le stanze virtuali che possono ospitare fino a 50 amici.

Ad annunciarlo in un live è proprio il fondatore Mark Zuckerberg, il quale spiega che è possibile avviare una stanza virtuale direttamente da Messenger ed invitare chiunque ad unirsi, persino chi facebook non ce l’ha.

Le stanze non hanno limiti di tempo o durata. Nella fase iniziale ci sarà il limite di 16 persone. La vera rivoluzione sarà nell’invitare amici da Instagram, Direct, WhatsApp e Portal. E i servizi potranno interagire tra loro. L’idea di Mark Zuckerberg di creare un grosso hub di comunicazione fra i 3 gioielli di casa (Messenger, Instagram Direct e WhatsApp) è dunque vicina al compimento. E questo è un gran passo, per Menlo Park.

Come funzionano le Rooms
Se amici o membri di una community aprono delle Stanze dandoti l’accesso (che può arrivare tramite un link), potrai vederle su Facebook e unirti a loro. Quando si è invitati in una Stanza, è possibile accedere sia dal proprio smartphone sia dal computer, senza dover scaricare nulla. Le Rooms riguarderanno i profili privati, i gruppi e gli eventi (non le pagine pubbliche). E quelle aperte e a noi visibili, compariranno nella parte alta dell’app o del sito web, appena sopra le storie.

Chi crea la stanza controlla anche chi può partecipare, chi può entrare, come trovarla e se attivare o meno il link di accesso. Le impostazioni predefinite per la privacy sono state ideate per essere coerenti con ciò che ci si aspetta quando si crea una Stanza, come quando si posta qualcosa su un Gruppo rispetto a quando si chatta in privato su Messenger.

Gli strumenti disponibili per chi crea una stanza saranno i seguenti: Locking (le Stanze possono essere chiuse o aperte quando inizia la call. Se una stanza è chiusa, nessuno può accedere, fatta eccezione per l’amministratore di un Gruppo se le stanze sono create tramite Gruppo), Rimozione di un partecipante (chi crea una Stanza può rimuovere eventuali partecipanti indesiderati. Se lo fa o se lascia la call, la stanza si chiude automaticamente e solo questa persona potrà riaprire la call in modo che altri possano collegarsi), Abbandonare (se in qualsiasi momento non ci sente al sicuro all’interno di una Stanza, la si può abbandonare. Il fatto che la Stanza sia chiusa non obbliga nessuno a rimanere), Reporting (È possibile segnalare una Stanza o qualcuno che si ritiene violi gli Standard della comunità di Facebook. È importante sapere che la segnalazione non include audio o video della stanza) e Bloccare (è possibile bloccare qualcuno che non ci piace sia su Facebook sia su Messenger senza che ne sia informato. Quando questa persona accede a Facebook, non potrà entrare in una Stanza creata da te e tu non potrai fare lo stesso per una stanza creata da lui).

Nuovi effetti virtuali
Chiaramente, all’interno delle Rooms saranno disponibili le varie tecnologie già presenti su Messenger, alle quali si vanno ad aggiungere nuove effetti AI con sfondi immersivi e 14 nuovi filtri. «Stiamo anche aggiungendo nuovi effetti di Realtà Aumentata, per festeggiare compleanni o fare un campeggio virtuale con amici rimanendo in casa», hanno fatto sapere da Facebook.

Walter Nicoletti
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque − 4 =