4 minuti

Il 16 Giugno, i Fleet Foxes pubblicheranno Crack-Up (Nonesuch Records), il loro attesissimo terzo album.

 

Crack-Up arriva sei anni dopo la pubblicazione nel 2011 diHelplessness Blues e quasi un decennio dopo l’album omonimo di debutto della band.

Crack-Up può essere già pre-ordinato sia in versione fisica sia in versione digitale, ricevendo da subito una traccia dell’album,  “Third of May / Ōdaigahara,” una cavalcata epica di quasi nove minuti con piano, chitarre elettriche a dodici corde, un quartetto d’archi e le tipiche armonie spumeggianti della band. Inoltre, il gruppo ha annunciato nuovi concerti, tra I quali i loro primi in territorio americano dall’Ottobre 2011 e la loro unica data italiana, il 3 Luglio 2017 a Ferrara Sotto Le Stelle.

 

Tutti gli undici brani di Crack-Up sono stati scritti da Robin Pecknold. L’album è stato prodotto da Pecknold e Skyler Skjelset, l’altro componente storico della band, suo collaborator e amico d’infanzia.

Crack-Up  è stato registrato in diverse location negli Stati Uniti tra Luglio 2016 e Gennaio 2017; agli Electric Lady Studios, ai Sear Sound, ai The Void, ai Rare Book Room, agli Avast e agli studi The Unknown. Phil Ek ha mixato l’album agli Sear Sound, masterizzato da Greg Calbi agli  Sterling Sound.

 

I Fleet Foxes sono Robin Pecknold (voce, poli-strumentista), Skyler Skjelset (poli-strumentista, voce), Casey Wescott (poli-strumentista, voce), Christian Wargo (poli-strumentista, voce) e Morgan Henderson (poli-strumentista).

A questo link il lyric video di “Third Of May / Odaigahra” (creato da Sean Pecknold & Adi Goodrich)

https://youtu.be/6GqgNebPm50

L’album di debutto omonimo dei Fleet Foxes arrivò con prepotenza sulla scena musicale internazionale, vincendo il primo Music Award Prize della rivista Uncut e raggiungendo la vetta di numerose classifiche “Best Of”, tra cui i 100 Migliori Album degli anni 2000 diRolling Stone e i 50 Migliori Album del 2008 di Pitchfork. Fleet Foxesè certificato Oro in America e Platino sia in UK sia in Australia.

Il successivo Helplessness Blues ottenne le stesse lodi della critica del suo predecessore (cinque stelle su MOJO, quattro stelle suRolling Stone, Best New Music su Pitchfork); l’album debuttò al Numero 4 nei  Billboard Top 200, divenne Gold negli UK  e diede alla band la loro prima nomination ai Grammy’s.

 

Fleet Foxes 2017 International Tour Dates

26 Maggio | Sydney, Australia, Sydney Opera House

27 Maggio | Sydney, Australia, Sydney Opera House

28 Maggio | Sydney, Australia, Sydney Opera House

29 Maggio | Sydney, Australia, Sydney Opera House

1 Luglio | Spagna, Vilanova i la Geltru, Vida Festival

3 Luglio | Italia, Ferrara, Ferrara Sotto Le Stelle

7 Luglio | Spagna, Bilbao, Bilbao BBK Live

13 Luglio | Irlanda, Dublino, The Iveagh Gardens

14 Luglio | Irlanda, Dublino, The Iveagh Gardens (SOLD OUT)

16 Luglio | UK, Southwold, Latitude Festival

27 Luglio | Portland ME,Thompson’s Point

28 Luglio | Newport RI, Newport Folk Festival (SOLD OUT)

29 Luglio | Columbia MD, Merriweather Post Pavilion

31 Luglio | Philadelphia PA, Mann Center for the Performing Arts

1 | Brooklyn NY, BRIC Celebrate Brooklyn! Festival at the Prospect Park Bandshell

4 Agosto | Toronto ON, Massey Hall

6 Agosto | Detroit MI, The Masonic

23  Settembre| Los Angeles CA, Hollywood Bowl

27 Settembre | Morrison CO, Red Rocks Amphitheatre

 

 

TRACKLIST

  1. I Am All That I Need / Arroyo Seco / Thumbprint Scar
  2. Cassius
  3. – Naiads, Cassadies
  4. Kept Woman
  5. Third of May / Ōdaigahara
  6. If You Need To, Keep Time on Me
  7. Mearcstapa
  8. On Another Ocean (January / June)
  9. Fool’s Errand
  10. I Should See Memphis
  11. Crack-Up
Walter Nicoletti
Follow Me
Latest posts by Walter Nicoletti (see all)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre × quattro =