Ultime Notizie

FOCUS: «EROI A 4 ZAMPE – LE NUOVE STORIE»

La giovane addestratrice cinofila Raffaella Gallo torna su Focus con un documentario originale e inedito – «Eroi a 4 zampe – Le nuove storie» – in onda martedì 22 dicembre, in prima serata, dedicato a cani davvero, davvero speciali.

Per iniziare, spazio a cani capaci di migliorare enormemente la vita a chi soffre di disabilità gravi o malattie particolari. Come i cani guida per non vedenti, di cui viene documentato l’addestramento, le capacità e le modalità di interazione con i loro partner umani, e cani per assistere i disabili, perfetti per dare affetto e compagnia, ma anche di fare cose come raccogliere un mazzo di chiavi caduto e riconsegnarlo o dare l’allarme qualora il loro umano stia male. E, sempre in ambito sanitario, l’apporto dei cani al trattamento della pet therapy.

I cosiddetti cani diagnosti, invece, sono capaci di fiutare con un bassissimo livello d’errore malattie gravi, riconoscendo le sostanze chimiche che sono tipicamente connesse all’attività delle cellule tumorali, o di avvertire il calo della glicemia nei pazienti diabetici e avvisarli o addirittura forzarli ad assumere l’insulina. Cani che offrono anche una potente applicazione civile come cani antimina, formati a questo scopo dall’Esercito Italiano.

La serata si chiude mostrando il percorso di selezione e addestramento delle unità cinofile, con un importante insegnamento per tutti. Non è solo il cane a doversi adeguare alle esigenze del partner umano, anche quest’ultimo deve sforzarsi di andare a genio al cane: così da diventare, insieme, una vera e propria squadra, a tutto vantaggio di chi si trovi in difficoltà e abbia bisogno di una mano e… pure di una zampa!

Il programma, scritto da Teresa Lucente con la regia di Gianluca Gulluni e Manuele Mandolesi, spiega infine come ognuno di noi possa ottenere dal proprio amico a quattro zampe maggiore affidabilità e una migliore capacità di autocontrollo e di risposta ai comandi. Ma non solo: svela piccoli segreti per vivere al meglio il rapporto con il proprio cane, tanto in casa quanto all’aria aperta, così da costituire una sorta di unità cinofila domestica.

Walter Nicoletti
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

9 + 14 =