3 minuti
Ammesso a finanziamento il progetto territoriale che collega Roma, Pomezia e Ladispoli attraverso tre istituti di scuola superiore.Due scuole del territorio laziale e una di Roma sono le protagoniste di un percorso formativo che porterà alla realizzazione di «Tulipani fuoriclasse -Talenti in erba», progetto ideato da Paola Tassone, responsabile scientifica del progetto, realizzato dall’associazione a promozione sociale «L’Università Cerca Lavoro» in partenariato con Ens, Anmil, Fondazione UniVerde e ASviS – iniziativa realizzata nell’ambito del Piano Nazionale Cinema e Immagini per la Scuola promosso da MiC e MI (https://cinemaperlascuola.it/). Le iniziative si svolgeranno presso il Liceo Pablo Picasso di Pomezia, il Liceo Sandro Pertini di Ladispoli e l’Istituto Cine-TV Roberto Rossellini di Roma. I ragazzi e la cultura cinematografica socialeIl lavoro include un approccio teorico e pratico, svolto dagli esperti cinematografici Catello Masullo e Massimo Nardin, e al mondo dell’audiovisivo e al contempo si soffermerà sulla sensibilizzazione e riflessione verso le tematiche sociali inserite nell’ agenda 2030 dell’Onu (attraverso diversi formati audiovisivi: cortometraggi, documentari e videoclip). I risultati finali saranno presentati in occasione della sedicesima edizione del «Festival Internazionale della cinematografia sociale Tulipani di Seta Nera (TSN)» in programma il prossimo maggio a Roma. Tra le attività che vedranno protagonisti gli studenti e le studentesse ci saranno laboratori di alfabetizzazione al linguaggio audiovisivo, proiezioni, incontri con professionisti del settore, workshop, realizzazione di critiche cinematografiche e una giuria giovani interamente curata da loro. «Questa notizia è per noi motivo di grande orgoglio – dice Paola Tassone – innanzitutto perché ci permette di dare continuità a un percorso che abbiamo da anni con le scuole. Infatti, promuove il ruolo della cinematografia tra i più giovani, quale spazio culturale e sociale in cui la visione di un’opera audiovisiva sia un’occasione di dialogo e analisi critica». Continua Diego Righini – presidente del Festival TSN: «Il nostro progetto tirocinio scuola-lavoro nell’ambito del cinema sociale e sostenibile, realizzato dall’Associazione di promozione sociale L’università cerca lavoro, rafforza ulteriormente il nostro ruolo di leadership nel settore, creando futura occupazione di qualità tra i mestieri del Cinema e dei festival, che racconta la vita delle persone e rilancia temi sulla sostenibilità nella Regione Lazio. Coinvolgeremo i neo Ministri della Cultura e dell’Istruzione Gennaro Sangiuliano e Giuseppe Valditara nei risultati del progetto».Il progetto punta a consentire agli studenti di interagire in modo innovativo, utilizzando le opere audiovisive, a offrire opportunità di interazione tra scuole e far accrescere la conoscenza e la capacità critica cinematografica, nonché avvicinare i più giovani alle tematiche sociali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.