Ultime Notizie

Tre film in 15 mesi, una morte improvvisa, il 30 settembre 1955, a 24 anni sulla sua Porsche 550 Spyder. Da allora James Dean, il ragazzo schivo e timido dell’Indiana, è entrato nel mito. Tutto inizia con Elia Kazan e “La valle dell’Eden”, complessa saga familiare tratta dal romanzo di Steinbeck. L’interpretazione di Cal Trask gli vale subito la nomination all’Oscar.

La consacrazione arriva con “Gioventù bruciata” di Nicholas Ray che lo sceglie per impersonare Jim Stark, un giovane frustrato, in conflitto con i genitori e con problemi di alcolismo per il quale, alle origini del progetto era stato scelto Marlon Brando. Al suo fianco Natalie Wood che per il ruolo di Judy ottenne a 17 anni la sua prima candidatura all’Oscar.

Il precoce addio lo vede protagonista de “Il Gigante” di George Stevens in cui è Jett Rink, un allevatore texano che scopre il petrolio nel suo terreno. Durante le riprese, mentre si reca a una gara automobilistica a Salinas in California, muore in un incidente stradale.

Walter Nicoletti
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno × 4 =