fbpx

L’attore e regista materano Walter Nicoletti protagonista ad Hollywood

Walter Nicoletti, attore, produttore e regista materano qualificato agli Oscar®, già membro dell’International Press Academy Satellite Awards™, Independent Spirit Awards, American Film Institute ed Online Film & Television Association, è approdato ad Hollywood, essendo stato riconosciuto per il suo eccezionale talento nel campo del cinema.

La nuova pellicola, prodotta dalla sua casa di produzione Voce Spettacolo con sede a Matera, e co-diretta dal regista materano David Cinnella, anch’egli presente a Los Angeles per l’occasione, ha superato il programma di qualificazione ai Premi Oscar, in programma il 10 marzo 2024, dopo essere stata proiettata per una settimana al prestigioso Lumiere Cinema di Beverly Hills, a due passi dalla sede dell’Academy.

Ennesimo riconoscimento internazionale, quindi, di uno straordinario lavoro e della dedizione al settore cinematografico: i due materani sono entusiasti di rappresentare l’Italia alle qualificazioni della 96^ edizione degli Oscar, e condividono l’emozione con il cast ed il team di produzione e con tutti coloro che hanno contribuito a realizzare questo progetto.

Nicoletti è stato invitato a partecipare anche ad eventi di alto profilo ad Hollywood, in rappresentanza dell’Italia. Primo fra tutti l’Hollywood Climate Summit 2023 presso la sede ufficiale dell’Academy of Motion Picture Arts and Sciences, un evento di primaria importanza che riunisce i leader mondiali dell’industria cinematografica per discutere delle sfide ambientali e delle soluzioni sostenibili nel promuovere un approccio responsabile all’ambiente attraverso il medium cinematografico. Per l’occasione hanno partecipato i The Daniels, premi Oscar con il pluripremiato film Everything Everywhere All At Once, il produttore della casa di produzione A24, Jonathan Wang, ed infine la star Jane Fonda.

Non sono mancati gli inviti ufficiali alle premiere hollywoodiane organizzate da Film Independent, di cui Nicoletti è membro, fra cui il documentario “Everybody” della regista Julie Cohen, già nominata agli Oscar, prodotto dalla Focus Features. Un affascinante pellicola che affronta una delicata tematica di rilevanza sociale, accolto con grande entusiasmo dalla comunità cinematografica e che ha rappresentato un’opportunità unica per incontrare e interagire con i principali talenti e personalità dell’industria cinematografica.

Da segnalare anche l’invito al Dances With Films, il più importante festival di cinema indipendente degli Stati Uniti che si tiene ogni anno all’iconico TCL Chinese Theatre, dove peraltro il giovane attore e regista materano è stato citato dal profilo ufficiale del cinema più prestigioso al mondo a seguito della sua presenza e partecipazione.

Ma l’evento clou dell’estate hollywoodiana, a cui entrambi i registi materani hanno preso parte presso il David Geffen Theater, è rappresentato dalla cerimonia “An Evening with Arnold” organizzata dall’Academy Museum in onore di Arnold Schwarzenegger, in cui l‘icona del cinema ha presentato il libro fotografico della sua carriera edito da Taschen, atteso per oltre dieci anni dallo star system. Un’occasione storica durante la quale Schwarzenegger ha ripercorso gli anni della sua incredibile carriera come bodybuilder, attore, politico e attivista e ha potuto parlare di un tema molto attuale come quello dell’Intelligenza Artificiale, argomento che “ha toccato da vicino” visto il suo coinvolgimento nella saga di Terminator che raccontava di come un’intelligenza artificiale abbia causato l’estinzione dell’umanità.

Siamo estremamente grati per queste eccezionali opportunità che ci hanno riservato qui ad Hollywood – dichiara Nicoletti – pertanto ci impegneremo a rappresentare l’Italia nei prossimi anni sempre con dignità e orgoglio. Questi risultati rappresentano una testimonianza del talento e dell’impegno profuso nella settima arte, considerato che siamo al lavoro anche per un grande progetto internazionale che unirà Los Angeles a Matera e alle rassegne cinematografiche italiane più prestigiose, con un unico obiettivo: dare spazio ai giovani talenti per consentire loro di poter accedere annualmente al programma di qualificazione agli Oscar”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *