3 minuti

È una grande allegoria delle forze che si contendono l’umanità”. Così il regista Damiano Michieletto definisceDie Zauberflöte (“Il flauto magico”), il Singspiel di Mozart che dopo il successo ottenuto nel 2015 alla Fenice di Venezia, giovedì 23 marzo alle 20.00 arriva all’Opera di Firenze, Maggio Musicale Fiorentino, che co-produce lo spettacolo. “Con la Rivoluzione francese – prosegue Michieletto – si è affermata un nuova concezione della scuola, che deve essere laica. Così ho immaginato di raccontare questa allegoria favolosa e surreale all’interno di una scuola che si apre ad un viaggio fisico di scoperta e consapevolezza individuale. Tamino e Pamina, accompagnati dall’analfabeta Papageno, che però conosce il linguaggio non scritto degli animali, vivono il conflitto tra l’istruzione religiosa e laica (riassunto nel conflitto tra la Regina della Notte e Sarastro) e si aprono ad una scoperta individuale degli affetti e della sessualità, della maturità come indipendenza dai padri”.

Al fianco del regista, come di consueto, sono impegnati lo scenografo Paolo Fantin, la costumista Carla Teti e il light designer Alessandro Carletti. Roland Böer dirige Orchestra e Coro del Maggio Musicale Fiorentino. Sul podio sono protagonisti Juan Francisco Gatell e Leonardo Cortellazzi, che si alternano nel ruolo di Tamino; Ekaterina Sadovnikova e Anna Gillingham, nei panni di Pamina; Goran Jurić e Olga Pudova che incarnano rispettivamente Sarastro e la Regina della notte; Alessio Arduini e Christian Senn, nei panni di Papageno; Giulia Bolcato e Marcello Nardis in quelli di Papagena e Monostatos.

Il Singspiel di Mozart è in scena fino al 29 marzo. Dopo Die Zauberflöte Michieletto sarà nuovamente impegnato con l’Opera di Firenze nella produzione di un’altra opera di Mozart, Idomeneo, in scena al Teatro Manzoni di Pistoia dal 26 aprile.

Die Zauberflöte (Il flauto magico)
Singspiel in due atti
Libretto di Emanuel Schikaneder con Karl Ludwig Giesecke
Musica di Wolfgang Amadeus Mozart

Nuovo allestimento in coproduzione con Teatro La Fenice di Venezia

Roland Böer, direttore
Damiano Michieletto, regia
Paolo Fantin, scene
Carla Teti, costumi
Alessandro Carletti, luci
Carmen Zimmermann/Roland Horvath, video design
Lorenzo Frantini, maestro del Coro
Orchestra e Coro del Maggio Musicale Fiorentino

Personaggi e interpreti

Goran Jurić, Sarastro
Juan Francisco Gatell / Leonardo Cortellazzi, Tamino
Ekaterina Sadovnikova / Anna Gillingham, Pamina
Olga Pudova, Konigin der Nacht
Alessio Arduini / Christian Senn, Papageno
Philip Smith, Der Sprecher
Marcello Nardis, Monostatos
Giulia Bolcato, Papagena

Date

Giovedì 23 marzo, ore 20:00
Venerdì 24 marzo, ore 20:00
Sabato 25 marzo, ore 20:00
Domenica 26 marzo, ore 15:30
Martedì 28 marzo, ore 20:00
Mercoledì 29 marzo, ore 20:00

Walter Nicoletti
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 × 1 =