Open Arms, il Senato autorizza il processo a Matteo Salvini

Il leader della Lega, Matteo Salvini nell'aula del Senato nel giorno del voto sull'autorizzazione a procedere per la vicenda Open Arms, Roma 30 luglio 2020. ANSA/FABIO FRUSTACI

L’Aula del Senato ha autorizzato il processo all’ex ministro Matteo Salvini per la vicenda Open Arms. I favorevoli all’autorizzazione sono stati 149 , i contrari 141.

“Contro di me festeggiano i Palamara, i vigliacchi, gli scafisti e chi ha preferito la poltrona alla dignità. Sono orgoglioso di aver difeso l’Italia – ha detto il leader della Lega Matteo Salvini, dopo il voto di Palazzo Madama -: lo rifarei e lo rifarò, anche perché solo in questo luglio gli sbarchi sono sei volte quelli dello stesso periodo di un anno fa, con la Lega al governo. Vado avanti, a testa alta e con la coscienza pulita, guarderò tranquillo i miei figli negli occhi perché ho fatto il mio dovere con determinazione e buonsenso. Mi tengo stretto l’articolo 52 della Costituzione (“la difesa della Patria è sacro dovere del cittadino”) e ricordo le parole di Luigi Einaudi: “Quando la politica entra nella giustizia, la giustizia esce dalla finestra”. Non ho paura, non mi farò intimidire e non mi faranno tacere: ricordo che per tutti i parlamentari, presto o tardi, arriverà il giudizio degli elettori”.

Il voto è stato palese. La relazione della Giunta era contraria all’autorizzazione a procedere, e visto che il voto ha riguardato tale relazione, chi è favorevole ad autorizzare il processo ha votato “no” e chi è invece contrario ad autorizzare il processo ha votato “si”.

Walter Nicoletti
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciannove + 12 =