Palestre verso la riapertura: cosa bisogna sapere

Il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora lo ha annunciato nei suoi interventi alla Camera e al Senato: “Entro il 25 maggio riapriranno tutti i centri e circoli sportivi, palestre, centri danza”. Già ma con quali nuove misure di sicurezza?

Tutto è contenuto in un protocollo che, sempre secondo il ministro, sarà “facilmente attuabile per non creare ulteriori problemi a tutte queste strutture che già da oltre due mesi sono ferme con tutto un rilievo di danni notevole”.

Secondo le anticipazioni del Corriere della Sera, bisognerà raggiungere la struttura “già vestiti adeguatamente alle attività previste o in modo tale da non utilizzare spazi comuni per cambiarsi”. Rimane la distanza di sicurezza che per chi “non svolge attività fisica deve essere di almeno 1 metro”, ma raddoppia quando si comincia ad allenarsi. Non sarà obbligatoria la mascherina durante l’attività fisica ma deve comunque essere sempre a disposizione.

App per prenotazioni

Si consiglia ai gestori l’utilizzo di app per prenotazioni in modo da regolamentare meglio il numero di accessi ed evitare assembramenti. Spogliatoi, docce e servizi igienici dovranno essere costantemente sanificati.

Lezioni di gruppo

Non sarà vietato fare lezioni di gruppo, a patto che ci sia la distanza di almeno 2 metri tra le persone e finito il corso, si proceda con la sanificazione e l’areazione dei locali.

Walter Nicoletti
Follow Me
Latest posts by Walter Nicoletti (see all)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro × due =