Ultime Notizie

Ve lo immaginate un mondo in cui ognuno ha un gemello? Sarebbe un po’ strano e forse si creerebbe anche una grossa confusione. Capire ogni volta se stiamo parlando con la persona giusta o con l’altra. Secondo un nuovo studio pubblicato sulla rivista Human Reproduction non sarebbe un’ipotesi così remota per il futuro. I dati registrati dalla Radboud University di Oxford e dall’Istituto francese per gli studi demografici dicono che gli essere umani stanno avendo più gemelli in questo momento che in ogni altra epoca di cui si hanno registrazioni delle nascite. Uno su 42 bambini nati oggi è un gemello.

I ricercatori hanno studiato due enormi corpi di dati. Hanno studiato tutte le statistiche disponibili sul lasso di tempo 1980-1985 su 112 paesi, e le hanno messe a confronto con quelle del quinquennio 2010-2015, prese da 165 nazioni. È emerso che ci sono 12 gravidanze gemellari su mille, rispetto alle 9 degli anni Ottanta. L’80% in Asia e Africa. Per 74 paesi su 112, l’aumento dei gemelli è stato superiore al 10%.

La prima causa è legata all’aumento della procedura di riproduzione medicalmente assistita. “L’uso su larga scala di questa procedura è iniziato negli anni ’70 nei paesi più sviluppati, si è diffuso negli anni ’80 e ’90 nelle economie emergenti in Asia e America Latina e ha raggiunto l’Asia meridionale e i gruppi più ricchi in Africa solo dopo il 2000” hanno spiegato i ricercatori. Nella riproduzione assistita l’impianto di embrioni aumenta, aumentando molto la possibilità di un parto gemellare.

Walter Nicoletti
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro + diciassette =