8 minuti

La Casa delle tecnologie emergenti di Matera (Cte Matera) apre le porte, della sua sede fisica in via San rocco n.1 a Matera e della sua sala incontri nel Metaverso, a imprese, start-up, istituzioni e cittadini e si presenta con un’iniziativa che coniuga comunicazione scientifica e divulgazione: la MATERA DIGITAL WEEK.

Da mercoledì 22 a domenica 26 giugno 2022 a Matera si svolgeranno cinque giornate dedicate alla sperimentazione delle tecnologie di frontiera, alla ricerca scientifica applicata e al trasferimento tecnologico. Due i luoghi della città dei Sassi in cui si svolgeranno gli incontri: dal 24 al 26 giugno alla Cte Matera – via San Rocco n.1 (link), le prime due giornate, mercoledì 22 e giovedì 23 giugno,   si terranno all’Auditorium “Raffaele Gervasio” con ingresso dall’ipogeo di piazza San Francesco (link auditorium).

Dedicata all’innovazione e alle tecnologie legate a AR/VR, Metaverso, Digital Twin (Gemello Digitale), QKD & Blockchain, Robotica, Stampa 3D, Smart Agriculture, Precision Farming, 5G, promossa da Cte Matera e finanziata dai fondi sviluppo e coesione, la MATERA DIGITAL WEEK è realizzata in collaborazione con il MIA | Mercato Internazionale Audiovisivo ed Ministero dello Sviluppo Economico (Mise).
MIA e Mise hanno curato il programma delle prime due giornate di lavoro dedicate alla Smart mobility e al rapporto tra innovazione digitale e audiovisivo, trattando i temi della Virtual Reality, dello Storytelling Digitale, del Podcast, delle nuove piattaforme FAST (Free Ad-Supported Tv) e della produzione di contenuto per canali digital tematici, degli incentivi delle Film Commission e di alcuni interessanti case studies nati proprio grazie alla trasformazione digitale dell’ecosistema audiovisivo.

Il programma della MATERA DIGITAL WEEK è arricchito dalla partecipazione delle altre cinque Case delle tecnologie: Cte Next – Torino; Cte Prisma Prato; Cte Sicura – L’Aquila; Cte Open Lab – Roma; Cte Bari Open Innovation Hub e da un confronto sulla mobilità e sulla logistica del futuro a cura del Ministero dello Sviluppo Economico. In programma dalle ore 8 alle 12:30, all’Auditorium Raffaele Gervasio, l’incontro prevede gli interventi del Sindaco di Matera Domenico Bennardi e il videomessaggio della Sottosegretaria del MISE Anna Ascani, di Francesco Soro e Donatella Proto del Mise e due panel su «Le sfide per la mobilità nelle CTE» – Partecipano: Michele Ruta (CTE Bari Open Innovation Hub); Stefano Ciurnelli (Comune di Matera); Stefano Caputo (CTE Prisma Prato); Fabrizio Arneodo (5T s.r.l., CTE NEXT) – e «Use case e opportunità per la mobilità futura» – partecipano: Sergio Savaresi (Politecnico di Milano); Paolo Guerello (TIM); Gianluca Stefanini (Vodafone).

Da venerdì 24 a domenica 26 giugno la Cte Matera diviene protagonista della MATERA DIGITAL WEEK con i suoi sei Laboratori (Lab Sperimentazione 3D Video Capture, AR/VR e Mixed Reality & Gemello Digitale della Città di Matera; Lab Gemello Digitale della Città di Matera; Lab Applicazioni del 5G; Lab Giardino delle Tecnologie Emergenti; Lab Blockchain & Quantum Key Distribution; Lab Applicazioni di Robotica e Stampa 3D). Tre giornate articolate tra tavole rotonde, keynote speech, interviste, live demo e demo session, a cui parteciperanno le personalità di riferimento del panorama italiano per fare conoscere la Casa della tecnologie emergenti di Matera e favorire interazioni e collaborazioni con aziende delle altre regioni d’Italia, raccontando le opportunità che il mercato odierno offre a startup e imprese in ciascun ambito di ricerca dei sei laboratori.

Il primo degli appuntamenti organizzati dalla Cte Matera – la mattina di venerdì 24 giugno – si terrà nella sala incontri nel Metaverso. Il prof. Ugo Erra dell’Università degli studi della Basilicata, responsabile per la Cte Matera del Laboratorio di Sperimentazione 3D – Video Capture, AR/VR e Mixed Reality, presenterà le attività del Lab e a seguire (dalle ore 10) Gerardo Gabriele Volpone (Microsoft), Agostino Melillo (Intel), Andrea Lorini (Luxottica), Antimo Musone (Ey), Stefano Epifani (Digital Transformation Institute), Andrea Ravaschio (Vicon) si confronteranno sul tema: Il 3D, il metaverso e le tecnologie emergenti come possono impattare sul mondo del gaming e del cinema.

Nel pomeriggio del 24 giugno, Emilio Fortunato Campana e Giordana Castelli (Cnr-Diitet) presenteranno il Lab Gemello digitale della città di Matera, fra sviluppo e future applicazioni di questa tecnologia in grado di supportare efficacemente i processi di policy e decision making tramite la generazione di scenari conoscitivi ed evolutivi in grado di integrare le diverse componenti socio-fisiche della città. Chiuderà la sessione una demo sulle principali caratteristiche e funzionalità del Gemello Digitale, svolta presso il Laboratorio del Gemello Digitale della Cte Matera.

La giornata di sabato 25 è dedicata ai Lab Applicazioni del 5G e Giardino delle Tecnologie Emergenti. La mattina si terrà la presentazione del Lab Applicazioni del 5G, a cura del responsabile del Lab prof. Tommaso di Noia del Politecnico di Bari. Seguiranno le relazioni di Emilio Calvanese (CEA-LETI) «5G e oltre» e del dr. Kohin Hirano (NIED – National Research Institute for Earth Science & Disaster Resilience) «AI for flood risk warning and communication».

Nel pomeriggio l’approfondimento è centrato sul Lab Giardino delle tecnologie emergenti, con attività di sperimentazione e trasmissione di nuove tecnologie in aree come il monitoraggio del suolo, delle piante e del clima, il rilievo delle condizioni meteorologiche e gli strumenti per la gestione digitale di precisione dell’ambiente come operazioni a rateo variabile e soluzioni di smart agriculture applicate agli ambiti domestici (come abitazioni e terrazze) e urbani (verde pubblico e condominiale). La professoressa Paola D’Antonio dell’Università degli Studi della Basilicata e responsabile del Lab Giardino delle Tecnologie Emergenti presenterà gli ambiti di ricerca e trasferimento tecnologico di questo laboratorio.

Nell’ultima giornata, domenica 26, spazio ai Lab Blockchain e Quantum Key Distribution (Qkd) e Applicazioni di Robotica e Stampa 3D. Per il Lab Blockchain e Qkd, la mattina di domenica 26 giugno,  interverranno i relatori: Daniele Dequal (ASI Matera) «Quantum Key Distribution for secured communication»; Lixing You (University of Chinese Academy of Science) «Quantum Communication and Blockchain activities in China»; Valeria Portale (Osservatorio Blockchain & Distributed Ledger, Politecnico di Milano) «Blockchain Ecosystem»; Giuseppe Perrone (EY) «Blockchain Prospective». Seguirà un confronto a più voci su «Sicurezza & Identità, Applicazione della QKD & Blockchain», due tecnologie relativamente giovani che finora si sono sviluppate in maniera indipendente tra di loro. Ne discuteranno: Alessandro Zavatta (CNR); Enrico Frumento (Cefriel); Emiliano Vernini (Poste Italiane); Gianluca Comandini (Gruppo Esperti MISE Blockchain).

Nel pomeriggio la presentazione del Lab Applicazioni di Robotica e Stampa 3D che è incentrato su realtà che giocano un ruolo significativo nella trasformazione della manifattura, e che sono strumenti fondamentali per l’edificazione di futuro in linea con gli obiettivi di Horizon Europe e l’agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni unite. Un appuntamento tra dispositivi e macchine come i sistemi di scansione e stampa 3d, tecnologie per la progettazione e la prototipazione di sistemi robotici, bracci antropomorfi, carrelli automatici e robot autonomi.
Fra i relatori di questa sessione: Bruno Siciliano (Università Federico II di Napoli) «Robotics & AI: The future is now» e Anthony Caradonna (New York Institute of Technology) «Immaterial».

Tutti gli incontri della MATERA DIGITAL WEEK sono a ingresso libero. E’ possibile seguire gli incontri – che saranno trasmessi in diretta streaming – sui canali social della Cte Matera (FB: Cte Matera – @ctematera – https://www.facebook.com/ctematera ; Instagram: cte.matera – @cte.matera – https://www.instagram.com/cte.matera/ e Twitter: Cte.matera – @CteMatera – https://twitter.com/CteMatera 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.