Ultime Notizie

Robert De Niro è sull’orlo della bancarotta. Anzi, anche oltre. Tutto perché la (doppia ex) moglie Grace Hightower sta letteralmente prosciugando le finanze del celebre attore. Così, almeno, denuncia lui stesso. Puntando il dito contro la causa di divorzio e le esorbitanti pretese della moglie

COPPIA ESEMPLARE – E pensare che Robert De Niro e la moglie Grace Hightower erano la coppia esemplare di Hollywood. Democratici, interrazziali, impegnati in politica soprattutto contro Donald Trump. Ma ora, quell’amore così bello e affascinante è andato a rotoli. E con lui, come spesso accade, anche le più banali buone maniere. Al punto che i panni sporchi vengono lavati in pubblico. Robert de Niro, si lamenta, è costretto costretto ad accettare un ingaggio dopo l’altro per assecondare le pretese della moglie da cui si sta separando, e che continua a “sperperare denaro in abiti di Stella McCartney e in anelli con brillanti del valore di oltre un milione di dollari”. Tutto questo avviene durante l’ultima udienza nel tribunale di Manhattan, durante la quale l’avvocato dell’attore, Caroline Krauss, ha attaccato duramente Grace Hightower. Piccolo ulteriore dettaglio: Robert De Niro aveva sposato Grace Hightower nel 1997, per poi separarsene l’anno dopo e per poi risposarla clamorosamente nel 2004. Fino alla causa di divorzio ora in corso…

INDEBITATO CON IL FISCO – Ma c’è anche chi sospetta che quella di Robert De Niro sia tutta una sceneggiata. L’attore, padre di sei figli dalle due mogli (la prima era Diahnne Abbott), ha un debito enorme con il Fisco americano. E dovrebbe sborsare una cifra astronomica per imettersi in pari. E qui, il sospetto: hai fatto il furbetto per non pagare le tasse, sei stato pizzicato dal Fisco e ora punti il dito contro l’ex moglie che ti chiede troppi soldi per il divorzio? Qualcosa potrebbe no tornare… Ma l’avvocato Caroline Krauss sostiene che De Niro “ha 77 anni, e non dovrebbe essere costretto a lavorare a questo ritmo forsennato, sei giorni a settimana e dodici ore al giorno, perché costretto a farlo. Potrebbe ammalarsi, e la festa è finita”. A risponderle, interviene l’avvocato della Hightower, Kevin McDonough: “Dal 2008, quando è stata avviata la causa di separazione, De Niro ha continuato a ridurre le somme destinate alla mia assistita, che sono diminuite da 375mila dollari al mese a soli 100 mila”. La Krauss ribatte che, negli anni che hanno portato alla separazione, la Hightower ha speso somme astronomiche in spese personali, che ammontano a 1,67 milioni di dollari nel 2019, tra cui un anello con diamante costato 1,2 milioni. Krauss aggiunge che la pandemia ha decimato le finanze di De Niro, che nel 2015 era già stato costretto a pagare 6,4 milioni al fisco. C’è poi il problema della casa di Manhattan, che stando al contratto prematrimoniale dovrebbe essere venduto, e che l’attore non vuole cedere. Insomma, volano davvero gli stracci.

Walter Nicoletti
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro × tre =