Ultime Notizie

Tulipani di Seta Nera e il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università Roma Tre insieme per “educare” al valore dei diritti umani anche attraverso il cinema.

Al via, per il secondo anno consecutivo, il progetto “Un futuro per i diritti umani: comunicazione e prospettive di tutela” – organizzato dal Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università Roma3 con la collaborazione del Festival Internazionale del Film Corto: Tulipani di Seta Nera (FTSN)-vedrà la partecipazione di circa 400 studenti provenienti
da 24 scuole superiori da tutta la Regione Lazio.

In un contesto innovativo e digitale riparte il progetto multidisciplinare e di orientamento dal titolo Un futuro per i diritti umani: comunicazione e prospettive di tutela. In un mondo globalizzato, le criticità nella tutela dei diritti umani non sono più solo un fatto locale. Il progetto offre la possibilità
di apprendere come le nuove tecniche comunicative influenzano la percezione positiva e negativa delle vulnerabilità e dei rimedi. Attraverso un percorso formativo interdisciplinare, il progetto guida gli studenti in un’esperienza di lavoro attraverso quattro laboratori tra cui scegliere: il giornalismo e i social media, il cinema, la fotografia, l’inclusione sociale e la sostenibilità nelle città.

Il Prof. Francesco Maiolo, docente di Theory of Human Rights e coordinatore del PCTO Un futuro per i diritti umani invita a riflettere sull’importanza dei diritti umani sin dagli anni della scuola, ricordando una frase di Jean-Paul Sartre sulla difficoltà del riconoscimento reciproco di diritti e doveri: “Il me lo scorgo al limite dello sguardo altrui come qualcosa che sono ma senza conoscerlo”.

Ci troviamo di fronte a quella che il prof. Maiolo descrive come “la sfida di ricercare nuovi orizzonti per i nostri diritti in un mondo di soggetti che non si trovano”.
“Un progetto innovativo”, afferma Paola Tassone, Dir. Artico del FTSN, “di evidente utilità formativa” continua: “tramite questo laboratorio di cinema avremo modo di inserire molti elementi trasversali non solo la conoscenza del linguaggio cinematografico ma ci addentreremo nella settima
arte come megafono di tematiche sociali”.

Il Presidente del FTSN Diego Righini “utile strumento di partecipazione attiva dei giovani, per esprimere identità e appartenenza sociale e culturale utile anche per il mondo del lavoro”.
Le attività con le scuole sono coordinate dalla prof.ssa Francesca Di Lascio, docente di Diritto amministrativo comparato, in collaborazione con la prof.ssa Cristiana Carletti, docenti di Organizzazioni internazionali e tutela dei diritti umani, e la prof.ssa Laura Fasanaro, docente di Storia dell’integrazione europea ed esperti del settore provenienti da tutta Italia e dall’estero che avranno il compito di trasportare gli studenti in un viaggio che vola oltre la “sala” oltre la “pellicola”.

Hanno contribuito alla realizzazione del PCTO i seguenti docenti di del Dipartimento di Scienze Politiche di Roma Tre: prof. Nicolangelo Becce, Multicultural American Literature, prof. Francesco Guida, Storia dell’Europa centrale e orientale, prof.ssa Laura Fotia, Storia dell’America Latina, prof. Oliviero Frattolillo, Storia e Istituzioni dell’Asia e prof.ssa Anna Simone, Sociologia giuridica, della devianza e del mutamento sociale.
La tutor del progetto è la prof.ssa Laura Fotia, docente di Storia dell’America Latina, coadiuvata dagli studenti borsisti Alessio Celletti, Eleonora De Paoli, Alessandro Nannarelli, Eleonora Nanni
e Ludovica Smargiassi.

Il progetto si avvale, inoltre, del contributo della prof.ssa Zhanna Nikolaeva, PhD in filosofia, professore associato al Dipartimento di Cultural Studies, Filosofia di Cultura ed Estetica dell’Università statale di San Pietroburgo.
Parteciperanno come docenti ed esperti esterni al laboratorio di cinema: Paola Dei, psicologa dell’arte e critica cinematografica, Emiliano Mazzenga, compositore colonne sonore, Adriana Migliorini, già direttrice del Centro Lirico Rovigiano e collaboratrice di Giorgio Albertazzi, Diego Righini
presidente del FTSN, Italo Spinelli, direttore dell’Asiatica Film Festival, Paola Tassone dir. art. FTSN e Marcello Zeppi esperto di cinema russo.
Interverranno i registi: Luca Cutini, Gianmarco D’Agostino, Francesco Musto, Max Nardari, e Riccardo Trentadue.

Un ringraziamento particolare va alla dott.ssa Maria Pia Bressi, Terza Missione del Dip. di Scienze Politiche, alla dott.ssa Sarah Mataloni, Ufficio Comunicazione del Dip. di Scienze Politiche e al dott. Valerio Vicari, direttore artistico di Roma Tre Orchestra.

Il cinema sociale, la narrazione cinematografica, le violazioni dei diritti delle donne viste da alcuni registi sudamericani dal punto di vista del colore, l’arte si fonda con la scienza: gli effetti dei colori al cinema alla luce della psicologia dell’arte e delle neuroscienze, la musica al servizio del cinema, questi solo alcuni degli argomenti che verranno trattati durante questo percorso.

Walter Nicoletti
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

13 + 7 =