Ultime Notizie

Dunque, il selfie perfetto, come lo scattiamo? Innanzitutto è bene esercitarsi davanti allo specchio per trovare il proprio profilo migliore. Se vogliamo affinarlo, un angolo di 45 gradi aiuterà certamente. Alzando il cellulare si inizia girando leggermente il viso, che di conseguenza si affina e farà pure risaltare gli occhi. Fate diverse prove, girando il viso verso destra e poi verso sinistra, solo così potrete capire quale è il profilo che rende maggiormente.

Ed ora passiamo subito ad un altro tema delicato: nella fotografia, si sa, un ruolo fondamentale lo gioca la luce. Quello che consigliamo è di cercare sempre una luce lieve, non troppo forte. Se siamo all’aperto, da evitare è certamente il sole di mezzogiorno che cadendo sul viso crea delle ombre indesiderate, meglio aspettare il tramonto perché la luce ideale è orizzontale o con una leggera inclinazione di 45 gradi. Se scattate delle immagini all’interno in pieno giorno, un trucco è quello di tirare le tende per ottenere una luce più morbida.

Ora che abbiamo la luce giusta ed il nostro profilo migliore è stato identificato, come posiamo davanti ad un obiettivo fotografico? Provate a giocare con il vostro sguardo, per trovare una certa intensità e renderlo comunicativo. E, per migliorare il sorriso, vi sveliamo questo trucco: evitate di sorridere con gli occhi, perché si formerebbero le rughe di espressione. Sorridete unicamente con la bocca, separando leggermente i denti in modo da allargare il sorriso e non rimpicciolire gli occhi.

Le rughe ora sappiamo come evitarle e lo sguardo sarà intenso ma, con la prospettiva, come la mettiamo? Bisogna ricordare che, la prima cosa che inquadra l’obiettivo, sarà quella maggiormente enfatizzata nella fotografia finale. Dunque, cercate di usarla a vostro favore. Un esempio? Se non siete altissime/altissimi, provate ad inclinare leggermente il vostro cellulare all’indietro per sembrare un po’ più slanciati.

Un ultimo consiglio: per le donne un buon trucco (make-up) aiuta sempre. E, se volete farvi scattare una fotografia in piedi, mettete sempre una gamba davanti all’altra per farle sembrare più lunghe. A meno che non stiate scattando un servizio fotografico per una copertina patinata, la spontaneità vince sempre. Le foto troppo in posa, a volte, lasciano il tempo che trovano dunque… via libera alla propria personalità. Quella, da sempre e per sempre, vince.

Walter Nicoletti
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

nove − uno =