Ultime Notizie

La scrittrice e psicologa romana conclude la sua trilogia fantasy di grande successo. Questa volta Vita Giveback, una ragazzina dotata di poteri paranormali dovrà recuperare la Coppa della Resurrezione, liberare quattro studenti della Paranormal High School e salvare la preside Madame Blavatsky, affrontando insieme ai suoi tre più cari amici la Duat, l’antico inferno egizio.

Con un linguaggio attuale che sa parlare al cuore dei ragazzi, Alessandra Cinardi scrive un romanzo italiano che non ha nulla da invidiare ad altre saghe di successo, Harry Potter compreso. 

Titolo: Vita e la piramide occulta
Autore: Alessandra Cinardi
Genere: Fantasy
Casa Editrice: Armando Curcio Editore
Collana: Electi
Pagine: 405
Prezzo: 14,90 €
Codice ISBN: 978-88-6868-451-8

«Ululati di sciacalli, seguaci del dio Anubis e mangiatori di carogne, gli spazzini della Duat graffiavano l’aria come coltelli. L’uovo di platino della Gallina dalle uova d’oro del Colosseo continuava a mostrare sulla sua superficie, bianca e levigata come alabastro, il percorso da seguire per salvare la sorella di Lilith e gli altri tre ragazzini rapiti da Seth. Ma il morale dei quattro ragazzi era colato a picco come una nave speronata da un iceberg. Chissà se avrebbero trovato ancora in vita i loro compagni di scuola […]». 

Con “Vita e la piramide occulta” si conclude la trilogia fantasy di Alessandra Cinardi, psicologa oltre che scrittrice, che con i primi due volumi della saga (“Vita e il libro dei morti” e “Vita e la coppa della resurrezione”) ha ottenuto grande successo tra i giovani lettori e gli appassionati di fantasy. Irresistibile protagonista è ancora la tredicenne Vita Giveback che, dopo avere scoperto le sue doti paranormali, frequenta con successo la Paranormal High School, una scuola “paranormale” che si nasconde nel sottosuolo di Roma. Con i suoi tre amici del cuore; il saggio Gandolfo (enciclopedia vivente), l’ironico Ercole (perennemente affamato) e la dolce Lilith (con doti ipnotiche) Vita affronterà diverse prove per attraversare e superare i tre gironi infernali della Duat, l’Inferno egizio. In questo terzo romanzo della serie, Vita e i suoi compagni hanno l’arduo compito di recuperare la Coppa della Resurrezione, che Seth, il dio egizio del Caos e del Disordine, detto anche Magnum Innominandum, ha rubato alla Scuola del Paranormale allo scopo di trasformarsi in un essere con caratteristiche sia divine che umane e minacciare il futuro dell’umanità. Dopo avere attraversato a Roma la Soglia della Porta Ermetica, i giovanissimi eroi dovranno affrontare mostri e ostacoli che metteranno a dura prova la loro forza interiore, rischiando la propria vita per liberare quattro studenti della Scuola del Paranormale in ostaggio della crudele divinità Ammit e salvare la preside Madame Blavatsky.

Tra Roma e l’antico Egitto, con una girandola di colpi di scena e personaggi che lasciano il segno, Alessandra Cinelli sa condurre con grande abilità il lettore nel suo mondo fantastico, creando un romanzo dalle atmosfere mitologiche e gotiche, nel quale mette in campo sia le sue competenze di psicologa, che la grande conoscenza storica di Roma, la sua città, insieme a quella dei miti e degli dei dell’antico Egitto. Mescolando sapientemente suspense e ironia, saggezza e spensieratezza, costruisce così un’avventura fantastica che simboleggia la rinascita. Destinata a un pubblico di adolescenti e young adult il romanzo offre anche una riflessione sulle paure che albergano nell’animo umano, fornendo attraverso il racconto fantastico gli strumenti per affrontarle. Così le prove da superare nel viaggio lungo i tre gironi infernali della Duat simboleggiano le paure che ogni adolescente deve avere coraggio di superare per poter crescere. Ma gli insegnamenti sono ben nascosti e le avventure nelle quali il lettore si immerge sono decisamente appassionanti. Senza dimenticare la sottile vena ironica che pervade le pagine e il linguaggio fresco e accattivante che mescola parole del gergo giovanile a sostantivi più impegnativi in un mix irresistibile anche per il lettore adulto. Con il suo romanzo d’esordio “Vita e il libro dei morti” e con il seguito “Vita e la coppa della resurrezione” Alessandra Cinardi ha collezionato oltre una ventina di premi e riconoscimenti nazionali e internazionali. E da come è stato accolto dal pubblico “Vita e la piramide occulta”, il terzo volume, ci sono tutte le premesse per accrescere il medagliere. 

TRAMA.
Seth, il dio egizio del Caos e del Disordine, ha trafugato la Coppa della Resurrezione dalla Paranormal High School, per resuscitare a vita immortale, divina e umana insieme e asservire l’intera umanità. Vita, Gandolfo, Ercole e Lilith dovranno liberare i quattro studenti della Scuola del Paranormale in ostaggio della crudele Ammit, la Divoratrice per Milioni di Anni, e salvare la preside Madame Blavatsky in coma per il furto dello sheut, ovvero un quinto dell’anima. Ma per riuscire nell’impresa i ragazzi dovranno di nuovo varcare la soglia della Porta alchemica o ermetica e inoltrarsi nella Duat, l’inferno egizio, affrontando ardimentose prove nei tre gironi infernali del Rifiuto, della Comparazione fallimentare e del Condizionamento, presieduti da altrettante divinità egizie. Per salvare l’umanità, i quattro ragazzi dovranno poi trovare il vero nome del dio del Male, Seth. Tra avventure mozzafiato nei meandri mefistofelici dell’Inferno egizio e intrepide peripezie tra i monumenti romani abitati da entità leggendarie ed ectoplasmi nostrani, riuscirà Vita, la Portatrice dell’Ankh, la croce ansata egizia, a fermare i turpi piani dell’immondo e perverso dio degli Elementi e degli Uragani?

BIOGRAFIA.
Laureata in lettere alla Sapienza di Roma, Alessandra Cinardi, dopo una seconda laurea in “Scienze e tecniche psicologhe” e la laurea magistrale in “Psicologia Clinica e di Comunità” e aver conseguito vari master inerenti alla tecnica ipnotica, attualmente segue i pazienti del servizio psichiatrico ambulatoriale del dipartimento di Psichiatria presso l’Ospedale Agostino Gemelli di Roma. Alla sua attività professionale affianca la passione per la scrittura. E’ scrittrice di narrativa fantasy presso Armando Curcio Editore, con il quale ha pubblicato una saga di grande successo che vede protagonisti alcuni ragazzini dai poteri speciali, ambientata tra presente e antico Egitto, di cui è un’appassionata. Tale è l’accuratezza della ricostruzione, che la trilogia è venduta con successo anche presso il Museo Egizio di Torino. Con i primi due romanzi, (“Vita e il libro dei morti “e “Vita e la coppa della resurrezione”) la Cinardi si è aggiudicata oltre venti premi nazionali e internazionali. 

Contatti
http://www.alessandracinardi.com/
https://www.facebook.com/
www.vitaeillibrodeimorti.it/
https://www.armandocurcioeditore.it
Walter Nicoletti
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 + diciannove =