1 minuto

Due vittorie consecutive, la prima a Spa, la seconda, iconica, a Monza. Per Charles Leclerc riportare la Ferrari al successo sulla pista dove il successo rosso mancava dal 2010 con Fernando Alonso è come fosse una consacrazione.

Stupendo questo successo per il monegasco, che in Belgio non aveva potuto esultare troppo pensando alla morte in pista dell’amico Anthoine Hubert, mentre a Monza ha potuto liberare tutte le emozioni, urlando via radio in abitacolo dopo aver tagliato il traguardo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.