Ultime Notizie

Al Weiwei torna a Venezia con Human Flow, un documentario sulla marea umana dei migranti. La conferenza stampa si è tenuta oggi presso il Palazzo del Casinò del Lido di Venezia a cui ha preso parte regista, cast e crew.

Inevitabili applausi per il cineasta e artista tanto atteso per questa 74a edizione della Mostra Internazionale d’Arte Conematografica.

Il cinema è certamente un enorme mezzo di diffusione di storie – dichiara Al Weiwei-  che raggiunge in poco tempo milioni di persone. Questo mio ultimo lavoro voglio dedicarlo a tutti coloro i quali sono costretti a scappare dalla propria terra per cercare un nuovo mondo.

Siamo tutti partecipi del più grande spostamento umano dalla seconda guerra mondiale. Il regista ci fa viaggiare con un’epicitá inedita. Sono infatti ben ventitré i Paesi Afghanistan, Bangladesh, Francia, Grecia, Germania, Iraq, Israele, Italia, Kenya, Messico e Turchia.

La giustizia e forza interiore sono i temi centrali affrontati con maestria, anche grazie alle testimonianze toccanti che ci permettono di riflettere sul futuro dell’umanita.

La paura e l’isolamento regnano sovrani in una società sempre più lontana dagli ideali di libertà, rispetto ed uguaglianza.

Si avverte la necessità di recuperare tolleranza, compassione e fiducia. E allora grazie ancora una volta ad Ai Weiwei per avercelo ricordato.

 

 

Walter Nicoletti
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciannove + sei =