Inps in down: 300mila domande in bilico

Inps in down. Stop alle domande per i sussidi anti-coronavirus dopo che sul portale dell’istituto di previdenza si è verificato un clamoroso data breach che ha portato alla diffusione indebita di dati personali su vasta scala. Il premier Conte ha spiegato che il problema è legato ad attacchi hacker. Risultato, le 300 mila domande per il bonus autonomi regolarmente giunte nella notte ora sono da considerare in bilico.

Sul tavolo l’ipotesi della falsa partenza: non è escluso che chi le ha formulate debba ripetere la procedura d’inoltro. Una raffica di segnalazioni da parte di chi era riuscito ad accedere al portale per presentare la domanda ha evidenziato la falla: molti utenti si sono visti comparire sullo schermo i dati personali di altri cittadini quando caricavano la pagina per formulare la richiesta sul proprio profilo personale.

Walter Nicoletti
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sette + 1 =