Intervista a Tania Frison

di Roberta Nardi.

 

Cantautrice e musicista polistrumentista di Cisterna di Latina .
A 15 anni si appassiona al canto e partecipa alle selezioni per il “Festival di Sanremo nel 98’”, insieme a Tiziano Ferro.
Ha partecipato a numerose trasmissioni Tv tra le quali, nel 2006, “Il treno dei Desideri” di Antonella Clerici durante la quale ha duettato con la cantante ALEXIA. Sempre nello stesso anno è stata ospitata come artista nella trasmissione su Rai2 “Matinee”. Nel 2010 ha avuto l’onore di conoscere e duettare con altri cantanti tra cui ROCKY ROBERTS ed IVANA SPAGNA.
Con quest’ultima, Tania ha duettato per la prima volta nella trasmissione “I Raccomandati” su Rai1 condotta da Pupo. Ad oggi Tania è considerata la “mascotte” di Ivana Spagna poiché la supporta e la affianca vocalmente in quasi tutti i suoi concerti.
Nel 2012 è ospite al TEATRO TENDASTRISCE di Roma per l’ apertura dell’evento “ROMA FESTIVAL DELLE ORCHESTRE”.
E’ da poco uscito il suo nuovo album Un motivo non c’è.

A volte ‘Un motivo non c’è’ quando si continua a provare amore per qualcuno’. Lei come racconta questo “disorientamento” nel suo nuovo singolo?

Inizio nel citare una frase di Jacques Lacan che dice “amare è dare all’altro quello che non si ha”. Questo “disorientamento” che si trapela nel singolo è dato proprio da una donna incompresa che vuole farsi conoscere e dare tutta se stessa alla persona che le sta a fianco ma questo amore non viene corrisposto dall’altra parte perché vive un amore incondizionato. La tristezza che lega probabilmente la fine di un amore, allo stesso tempo ce la grinta e la forza di volontà per ricominciare un cammino insieme. Non lo nego ma è un testo che mi appartiene personalmente, rispecchia una parte della mia vita sentimentale. E’ stato scritto a sei mani in collaborazione con due autori cui va tutta la mia stima: Luca Sala (ha collaborato con autori di spessore come Mogol, Francesco Silvestri e Kikko Palmosi), e Marco Rettani (autore per Mondadori del romanzo di successo, “Non lasciarmi mai sola”, con prefazione di Patty Pravo), reduci di un disco d’oro con “L’amore merita”.

Lei nella vita quotidiana è sognatrice o diffidente? E a proposito di sentimenti, ci dà la sua definizione di amore?

Nella mia vita sono una grande sognatrice sia di notte nel sonno sia nella vita reale quotidiana. Mi aiuta a vivere e a stare bene con me stessa e con gli altri. Ed aggiungo ho imparato a sognare per essere libera. L’amore è un concetto molto complesso da spiegare. Ma potrei definirlo universale, invisibile e in continua ricerca, non è un qualcosa di stabile. L’amore è come se fosse un luogo di appartenenza lo si raggiunge per esempio quando ci troviamo con la presenza di persone che ci amano e che noi amiamo. Si scaturisce un amore immenso e reciproco. Questo aspetto lo sento molto quando mi esibisco cantando. L’amore non è un qualcosa di concreto, di consistente ma bensì esso diventa visibile e forte quando c’è passione. Amare è essere amore dentro. Non si può amare fin quando non si scopre l’amore dentro. E termino con una citazione di Gibran: ”L’amore non da nulla fuorché sé stesso, e non coglie nulla se non da se stesso. L’amore non possiede, né vorrebbe essere posseduto, poiché l’amore basta all’amore”.

Vi sono altri progetti per questa primavera-estate? Ce ne svela qualcuno?

Si certamente, dopo la trionfante uscita del singolo stiamo lavorando su nuovi pezzi per l’uscita di un EP ma vi darò news più avanti.

Segui Tania Frison QUI:

Facebook: https://www.facebook.com/taniafrisonofficial
Sito Web https://myspace.com/tanyacantante

 

Vuoi fare pubblicità su Voce Spettacolo?

Scrivici: vocespettacolo@gmail.com

 vs-offerta

Walter Nicoletti
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × quattro =