Ultime Notizie

La celebre raccolta di fiabe orientali che vanta le origini più antiche e più diverse, persiane, arabe, indiane, e perfino mesopotamiche ed egiziane, rimane la più affascinante e suggestiva collezione di racconti di vicende umane e di magia che si conosca, per non parlare delle storie d’amore che superano in audacia ed intensità i più celebri romanzi della letteratura mondiale. Quello che non si sa abbastanza è che l’intenzione degli autori, sicuramente diversi ma con la stessa visione, è quella di arrivare a un’evoluzione spirituale usando metafore, per portare il lettore, attraverso le vicende delle favole e i racconti, a sentimenti e a conclusioni che rispecchiano il pensiero sufi.
PejmanTadayon musicista e compositore persiano, direttore dell’Orchestra Persiana e del Coro Persepolis, dopo aver realizzato all’Auditorium Parco della Musica di Roma spettacoli diversi come ”Rumi e San Francesco”, e “Il Sufismo attraverso musica, danza e poesia”, porta sulla scena questo spettacolo sulle “Mille e una notte” che, attraverso la musica, la danza e la recitazione del testo, racconterà alcune parti delle storie della raccolta, in una interpretazione attuale e allo stesso tempo tradizionale. Shahrazad, la figura femminile che vuole evitare che il re persiano, adirato contro la moglie che lo ha tradito, uccida altre donne, è un simbolo di coraggio e saggezza non solo in oriente ma anche in occidente. Le storie delle “Mille e una notte” parlano di culture diverse e sono una testimonianza del rapporto tra queste culture. Le storie scelte per lo spettacolo prestano attenzione al contatto fra civiltà e religioni diverse, e al ruolo della musica in questo incontro.

PejmanTadayon Ensemble:
Martina Pelosi: canto
Barbara Eramo: canto
Stefano Saletti: bouzouki, oud
Massimiliano Barbaliscia: santur
Giovanni Lo cascio: percussioni
RashmiBhatt: tabla
PejmanTadayon: oud, ney, canto

Quartetto d’archi Sharareh:
Marzia Ricciardi, Roberta Pumpo, Federica vecchio, Dahlah Lee

Coro Persepolis, Equivox, Cymbalus
Corpo di danze sacre: JolinaIavicoli, Zaira Giannotti, Silvia Layla
Shanti Vittorio Zotti, Sara Amany
Corpo di danza araba diretto da Maryembentanis
Corpo di danza indiana diretto da Ambili Abraham Annalisa Amodio
Prevendite disponibili su: www.ticketone.it

Walter Nicoletti
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciassette − 15 =