4 minuti

Si è svolto con grande successo presso gli Studi di Cinecittà, la IX Edizione del MicroSalon Italia, dedicato alla tecnologia cinematografica e audiovisiva, organizzato da AIC -Autori Italiani Cinematografia- presieduta da Daniele Nannuzzi, e diretto da Simone Marra che si è tenuto nello storico scenario della Basilica Aemilia del set di Roma Antica e nella suggestiva Sala Fellini, con un’affluenza notevole di pubblico, curiosi, appassionati, professionisti del settore, studenti di cinema provenienti da tutta Italia e non solo, incuriositi dalle nuove tecnologie e dalle eccellenti masterclass moderate con grande professionalità da Gerry Guida, che ha presentato  e condotto gli incontri di importanti ed autorevoli Autori della Fotografia, ma non solo, sono stati presenti infatti anche registi, colorist, Dit, come: Giuseppe Lanci, Luciano Tovoli, Daria D’Antonio, Francesca Amitrano, Alfredo Betrò, Giuseppe Bonito, Davide Manca, Marina Kissopoulos, Simone D’Arcangelo, Daniele Nannuzzi, Federico Russotto, Giuseppe Maio, Sebastian Bonolis, Maurizio Iacoella, Francesco Tauro, Rosario Cammarota, Giovanni Bivi, Alessandro Pelliccia, Marco Carosi, Nino Celeste. Un ricco programma declinato tra passato e presente con incontri come: NOSTALGHIA: focus sul restauro del film di Andrej Tarkovskij con Giuseppe Lanci e presentazione del libro “Nostalghia raccontato dall’autore della fotografia Giuseppe Lanci” edito da Artdigiland, LA FOTOGRAFIA NELLE SERIE TV: focus su Mare fuori 2-3 con Francesca Amitrano, Giovanni Bivi e Rosario Cammarota sull’importanza della condivisione e del confronto tra le diverse figure che operano sull’immagine cinematografica e dove si è parlato inoltre di Primadonna, ultimo lavoro della Amitrano UNA PROFESSIONE… incontro con Marina Kissopoulos con la proiezione di Endless River, RITORNO IN PELLICOLA: il case study di Reginetta, premiato all’ultimo Festival di Venezia per il miglior contributo tecnico,con la presenza in sala di Sebastian Bonolis e Federico Russotto, rispettivamente responsabile della Fotografia e regista dell’opera, e con Giuseppe Maio, Pelliccia a cura della Augustus Color. Sala gremita e curiosità per GENERAZIONE FLUO, il poco ordinario workflow tra Dop, Dit e Colorist su un progetto multi formato e anni 90’ con l’Autore della Cinematografia Davide Manca, Francesco Tauro, Davide Scepi e con la giovane filmaker Dalilù incentrato sulla imprescindibilità del lavoro in team e su come i diversi linguaggi visivi (cinema, serie TV, web, music video) possano a loro volta influenzarsi a vicenda in un continuo scambio di esperienze artistiche e tecniche. Di seguito quindi

 AUTORI DELLA FOTOGRAFIA E GENERI CINEMATOGRAFICI: da L’Arminuta a Boris IV, dove un pubblico attento ha potuto apprezzare gli interventi dell’Autore della Cinematografia Alfredo Betrò e del regista Giuseppe Bonito che hanno spiegato le differenze estetiche e il diverso approccio per opere così diverse tra loro (un lungometraggio di impianto drammatico come Arminuta e l’acclamata, “metacinematografica” serie TV Boris). Gran finale con il panel “AIC INCONTRA I PREMIATI DELL’ANNO”, che ha visto la presenza del Presidente Daniele Nannuzzi e di Luciano Tovoli e dei premiati della stagione: Daria D’Antonio (David di Donatello e Nastro d’Argento) per E’stata la mano di Dio, Simone D’Arcangelo (Globo d’oro) per Re Granchio, Michele D’Attanasio (David di Donatello) che è intervenuto con un contributo video, per Freaks Out. Infine, il ricco ed interessante programma si è concluso con l’approfondimento sui trent’anni di IMAGO 1992-2022, in cui Luciano Tovoli, Daniele Nannuzzi, Adolfo Bartoli e Simone Marra hanno ripercorso la storia della Federazione Internazionale IMAGO.

Soddisfazione da parte del pubblico,degli organizzatori,della responsabile comunicazione Francesca Piggianelli con  un arrivederci alla prossima Edizione!

foto AIC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.