4 minuti

Grande successo per la Stilista Cinzia Diddi, evento contro la violenza sulle donne organizzato a Prato.

Abbiamo raggiunto al telefono la Stilista Cinzia Diddi, impegnatissima in questo periodo in molte iniziative benefiche, a lavoro su molti set , fra shooting, programmi e film.

Quello che ci colpisce di questa grande artista è la sua umanità e l’impegno costante nel sociale.

Ormai da anni si occupa dei diritti delle Donne e combatte con tutta se stessa, utilizzando il suo lavoro, contro la violenza sulle donne.

Da ricordare la sua partecipazione a “Preludio” il cortometraggio che è stato in corsa per l’ambita statuetta, il David di Donatello.

Moltissime le iniziative, in prima fila insieme a Jo squillo al muro delle bambole, sempre per ricordare che le donne devono essere sempre rispettate.

Abbiamo appreso dai social di un nuovo evento contro la violenza sulle donne, perché l’utilizzo di abiti bellissimi e preziosi?

Mi sono ispirata alla bellezza delle donne, quella esteriore ma soprattutto interiore.

Ogni donna è unica e bellissima!!!

Gli abiti sono preziosi tanto quanto lo sono le donne.

Gli abiti sono colorati come l’anima delle donne.

Gli abiti sono brillanti tanto quanto è brillante il cuore delle donne.

I parallelismi sono molti.

L’evento si è svolto a Prato,abbiamo letto sulla sua pagina Facebook?

Un piccolo ma significativo evento, perché è dal piccolo che si parte per attuare grandi cambiamenti, un modo per sensibilizzare ancora all’argomento e poi ancora e poi ancora , senza fermarsi mai.

Non era sola ad organizzare?

Come sempre è una squadra che lavora insieme, un bel sodalizio col fotografo Stefano Nannucci , sei ragazze che hanno indossato gli abiti, Elena Grazzini ed Elisa Mosca entrambe hair stylist , mi piace lavorare con persone professionali e aggiornate nel proprio lavoro.

Perché ha scelto il fotografo Stefano Nannucci ?

Quando l’ho conosciuto mi ha detto: amo raccontare le emozioni senza bisogno di parole.

È bastata questa frase perché poi è quello che faccio anche io col mio lavoro.

E poi Sicuramente l’utilizzo sapiente della luce nei suoi scatti e l’arte di fotografare elaborando lo scatto prima ancora di scattare concretamente la foto, prima nella mente e poi nella macchina.

Le chiedo ovviamente perché ha scelto di lavorare con Elisa Mosca ed Elena Grazzini ?

Prima di tutto per la loro bellezza come esseri umani e non mi sembra poco di questi tempi!

Ovviamente dal punto di vista professionale per la loro competenza, la tecnica.

Elena Grazzini oltre ad essere esperta nello studio profondo di cute e struttura del capello attraverso mezzi quali microscopio, microcamera e luce polarizzata è anche consulente di armocromia.

Elisa Mosca  professionalizzata in acconciature ed è colorista specializzata.

Non avevamo dubbi che scegliesse abili professionisti, vista la sua levatura, pensa che vi rivedremo insieme?

Non posso svelare niente, seguitemi sui social.

Ovviamente grazie per questo bellissimo complimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.